Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Puglia e la primavera in tavola: un connubio squisito

Puglia e la primavera in tavola: un connubio squisito

“Con l'arrivo della bella stagione sono tanti i prodotti tipici che tornano sulle tavole pugliesi.”
Puglia e la primavera in tavola: un connubio squisito

Con l’avvicinarsi della bella stagione la natura si colora, e così anche le nostre tavole. La cucina pugliese, in primavera ed estate, abbandona i piatti dell’inverno ricchi di legumi e sughi a base di carne per dare più spazio a pesce e verdura: melanzane, carciofi, fave, piselli, e anche saraghi, scampi, seppie come pesce.

Se sei un turista, o una buona forchetta, e durante la stagione primaverile sei in Puglia, puoi trovare una serie di piatti che devi assolutamente assaggiare. Sicuramente almeno uno di questi potrà soddisfare il tuo palato, che tu sia carnivoro, vegano, intollerante o crudista! La particolarità della cucina pugliese è proprio la sua varietà, e la sua capacità di spaziare e abbinare tra loro alimenti con proprietà, origini e sapori diversi.

Sulle tavole di Puglia in Primavera

Il vero e proprio piatto simbolo della regione è rappresentato dalle orecchiette con le cime di rapa, da mangiare con l’aggiunta di qualche acciuga nel soffritto e con le orecchiette fatte in casa.

Il finocchietto selvatico, dell’Alta Murgia, è un’altra specialità primaverile. Cresce durante la bella stagione e viene raccolto in estate, quando diventa secco e può essere utilizzato in cucina nella preparazione dei taralli o per insaporire la carne di maiale. Nelle Murge è utilizzato come condimento del “cutturridde“, l’agnello in umido.

Una delle festività più importanti della primavera in Puglia è la Pasqua. Ed uno dei piatti più diffusi del periodo pasquale, perfetto per essere trasportato anche per pranzi all’aperto e pic nic, è riso, patate e cozze, la famosa tiella, simbolo della nostra regione da Nord a Sud.

Un altro prodotto che all’inizio della primavera entra nelle cucine pugliesi è la marzotica, ricotta stagionata prodotta quando le pecore cominciano a brucare il tenero foraggio primaverile e forniscono il latte più ricco e saporito.

I piatti “sempre verde”

Esistono anche dei prodotti tipicamente pugliesi, che non hanno stagione. E si possono trovare sulle tavole delle famiglie pugliesi in qualsiasi periodi dell’anno. Si tratta in particolare della focaccia pugliese, alta, condita con olive e pomodorini, con impasto arricchito dalle patate, delle bombette, a base di crosta di pancetta fuori e vitello e caciocavallo dentro, dei pasticciotti leccesi, tipici dolci salentini ripieni di crema, delle friselle, a base di grano duro e condite con olive, pomodoro e mozzarella.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia