News Lecce

Home » Notizie Puglia » News Lecce » Puglia anche a luglio meta più apprezzata dagli italiani

Puglia anche a luglio meta più apprezzata dagli italiani

“A dirlo l'indagine Swg-Ciset.”
Puglia anche a luglio meta più apprezzata dagli italiani

La Puglia si conferma come una delle destinazioni di vacanza più apprezzate dagli italiani. Un “clima turistico più disteso”, una propensione più elevata a rimanere nei confini nazionali e la Puglia fra le mete più apprezzate per una vacanza dagli italiani. L’indagine, che ricalca una svolta nel 2020, ha coinvolto circa 1300 maggiorenni residenti in Italian stratificati per età, sesso, zona di residenza e scolarità e ponderati al fine di garantire una rappresentatività del campione rispetto alla popolazione nazionale.

Rispetto alla situazione registrata all’inizio dell’estate 2020, quest’anno il “clima turistico” appare più disteso, tuttavia la preoccupazione per la pandemia è ancora elevata. La maggior parte degli italiani (il 64%) si dichiara molto propenso a svolgere una vacanza durante il periodo estivo, in linea con le intenzioni registrate a luglio 2020 (62%). Cresce però la percentuale di turisti italiani intenzionati a rimanere all’interno dei confini nazionali (+4%): l’andamento delle vaccinazioni in Italia è confortante, al contrario invece le preoccupazioni per la diffusione del virus nel resto del mondo rimangono elevate. In questo contesto, nonostante l’ultimo anno sia stato difficile dal punto di vista sanitario, la Puglia si conferma come una delle destinazioni di vacanza più apprezzate dagli italiani e figura tra le principali mete del turismo domestico per quest’estate, seconda solo alla Toscana.

Preferiti i villaggi in Puglia

Dall’indagine Swg-Ciset emerge che il clima meno teso sembra invogliare a un atteggiamento più rilassato nei confronti della villeggiatura: meno preoccupazioni sulla sicurezza, più voglia di socializzare e vacanze più attive. Il turista che sceglie la Puglia in questo periodo apprezza località caratteristiche che offrono eventi locali, sia grandi che piccoli (sagre, teatri e cinema all’aperto, ma anche festival e grandi eventi), e che permettono di riappropriarsi di spazi ed esperienze di cui ha dovuto fare a meno l’anno scorso e per tutto l’inverno.

Per quanto riguarda la «profilazione» dell’ “esperienza Puglia” questa si mantiene solida nel corso del tempo, senza subire particolarmente l’austerità del turismo al tempo del Covid: la Puglia continua ad essere percepita come simpatica e accogliente, attenta alle esigenze del turista.

Confrontando la situazione attuale con quella del 2020, due anni «particolari», caratterizzati dalla pandemia, si notano delle differenze nel comportamento e nelle attitudini dei turisti intenzionati a recarsi in Puglia. Rispetto all’anno scorso, cercano di prenotare con maggiore anticipo il proprio soggiorno e la differente situazione epidemiologica porta a rivalutare alcune soluzioni di alloggio che l’anno scorso erano risultate meno gettonate. Ad esempio i villaggi vacanze vengono scelti più frequentemente (20%, +4% rispetto a luglio 2020).


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento