News Lecce

Home » Notizie Puglia » News Lecce » Puglia, 21mila nuove assunzioni grazie ai fondi UE

Puglia, 21mila nuove assunzioni grazie ai fondi UE

“I dati sono stati presentati durante la Fiera del Levante.”
Puglia, 21mila nuove assunzioni grazie ai fondi UE

In Puglia sono aumentate le assunzioni negli ultimi 5 anni per merito degli incentivi europei alle imprese con il patto di incrementare l’occupazione.

Stando all’analisi compiuta da Il Sole 24 Ore questo sistema ha consentito di creare, oltre 21 mila nuovi posti di lavoro diretti, un circolo finanziario ed economico di 4 miliardi complessivi, dei quali solo 1 è supportato dai contributi pubblici.

Come spiegato durante la Fiera del Levante dal capo dell’Autorità di gestione dei fondi europei della Regione Puglia Pasquale Orlando, questo risultato è solamente un punto di partenza in quanto il quadro continua ad essere in divenire. Sebbene il programma finanziario si chiuderà nel 2020, infatti, sarà comunque possibile continuare a spendere le dotazioni assegnate ai Programmi Operativi Regionali fino al 2023.

6 miliardi di euro di progetti

Fino a metà settembre hanno beneficiato dei finanziamenti europei e del cofinanziamento nazionale ben 117mila occupati, per un incremento di 21.600 posti di lavoro in più rispetto all’avvio concreto della programmazione di giugno 2015.

Come ha aggiunto Raffaele Piemontese, dalla fine del 2015 sono stati selezionati alcuni progetti dal valore di circa 6 miliardi che hanno consentito interventi in:

  • 400 edifici scolastici
  • 142 chilometri di ferrovie
  • 93 interventi contro dissesto idrogeologico
  • 15mila disoccupati in riconversione professionale
  • 13mila indigenti per il reddito di dignità regionale
  • sostegno per 73mila studenti delle forze dell’obbligo
  • aiuto per 16mila universitari

Tutti questi finanziamenti, dopotutto, sono nati con un solo obiettivo: creare occasioni di sviluppo, di occupazione di qualità per consentire di offrire a tutti coloro che emigrano una prospettiva e un’occasione per restare e per far crescere sempre di più la regione.

Tutti gli investimenti

Nello specifico, gli investimenti complessivi hanno superato 4 miliardi di cui quasi 1 è dedicato solamente allo studio di innovazioni tecnologiche, mentre è pari a 3,4 miliardi la quota degli attivi materiali.

Il maggior numero dei finanziamenti è avvenuto nei 60 contratti di programma riservati alle multinazionali, per un totale di 1,2 miliardi. Solamente nel mese di settembre, infine, sono state presentate 11mila iniziative proposte da piccole e grandi imprese per il turismo.

Tutti questi dati fanno dunque ben sperare sul futuro della regione, che continua a registrare fattori positivi su diversi versanti.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento