Rosticceria pugliese

Home » Ricette Pugliesi » Rosticceria pugliese » Puccia leccese con lievito madre, vera ricetta tradizionale pugliese

Puccia leccese con lievito madre, vera ricetta tradizionale pugliese

Puccia leccese con lievito madre
Puccia leccese con lievito madre
Porzioni
4 persone
Difficoltà
facile
Costo
basso
Calorie (per porz.)
567 calorie
Grassi (per porz.)
7 grammi
Preparazione
20 minuti + lievitazione
Cottura
20 minuti
Tempo totale
40 minuti

presentazione ricetta Presentazione

Uno dei piatti tipici regionali è quello della puccia leccese con lievito madre, questa delizia infatti se preparata con lievito naturale nasconde un insieme di sapore e bontà di indiscutibile valore.

La semplice pagnotta tondeggiante ma schiacciata al centro nasce dal classico impasto per la pizza e viene farcita con deliziosi ingredienti tradizionali pugliesi, pomodorini, rucola, mozzarella, capocollo di Martina Franca, carciofini sott’olio, pomodori secchi, olive o altre specialità possono essere le componenti ideali per una puccia perfetta.

In questa ricetta vi proponiamo una variante deliziosa e naturale, preparata con lievito madre, per un impasto leggero e gustoso, da condire in base alle proprie preferenze.

ingredienti ricetta Ingredienti per la ricetta

  • 500 g di farina
  • 125 g di lievito madre
  • 280 ml d’acqua
  • 5 g di malto d’orzo
  • 8 g di sale
  • 25 ml di olio extra vergine d’oliva

preparazione ricetta Preparazione

Sciogliete il malto nell’acqua e impastate gli ingredienti tranne olio e sale. Nel momento in cui l’impasto sarà liscio ed omogeneo aggiungetevi del sale sciolto in un cucchiaio d’acqua preso dal totale e successivamente l’olio extra vergine d’oliva.

Create una palla con l’impasto e mettetelo a lievitare in una ciotola unta d’olio, coprendo il tutto con una pellicola. Solitamente per far triplicare la massa sono necessarie almeno 5-6 ore, successivamente ribaltate il composto su un piano e sgonfiatelo, dividendolo in 4 parti uguali che modellerete come palline di 200 g ciascuna, da lasciare ancora a lievitare in una teglia con carta da forno, sempre coperte con una pellicola.

Passate due o tre ore schiacciate le pagnotte appiattendole in maniera delicata per conservarne la forma rotonda. In seguito spennellatele con l’olio, infornatele in forno già preriscaldato a 250°, da abbassare a 220° dopo qualche minuto. Ci vorranno 20 minuti circa di cottura prima di sfornare il tutto e lasciarlo raffreddare.

Non perdetevi il gusto di assaggiare delle pucce ancora calde, farcendole a vostro piacimento con prosciutti, verdure, carne o salsicce. L’importante è non trascurare la fantasia, in questo piatto e soprattutto in cucina.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia