News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » Porto Cesareo, stabilito il divieto di fumare in spiaggia

Porto Cesareo, stabilito il divieto di fumare in spiaggia

“Il divieto sarà attivo a partire dal 1° giugno 2019.”
Porto Cesareo, stabilito il divieto di fumare in spiaggia

Dopo il divieto di utilizzare la plastica in spiaggia, direttamente dalle acque cristalline di Porto Cesareo arriva un’altra importante novità.

A partire dal prossimo 1° giugno, oltre ad essere bandite le bottigliette, saranno vietate anche le sigarette e tutti i relativi mozziconi su tutte le spiagge, sia quelle affidate in concessione ai lidi che quelle sulla spiaggia libera fino a 10 metri dalla battigia.

Luoghi nei quali non è possibile fumare

A darne notizia è stato lo stesso sindaco Salvatore Albano, che si è posto come quello di rendere Porto Cesareo un posto sempre più vivibile e civile. Proprio per questo motivo i fumatori dovranno salutare le sigarette oltre che entro i 10 metri sulla battigia, anche sul cordone dunale, sull’Isola Grande, sui piccoli isolotti antistanti la costa, su tutta l’Area Marina Protetta e sul Parco Regionale. I trasgressori di questa ordinanza potranno essere multati con delle sanzioni il cui importo può variare dai 25 ai 500 euro, in base alla gravità dell’infrazione. La stessa è destinata ad aumentare se commessa in presenza di bambini o donne incinta.

Il sindaco ha assicurato che la decisione è stata presa, oltre che per tutelare la salute pubblica e per il rispetto dei non fumatori, anche per diminuire l’impatto ambientale del turismo che ogni anno comporta importanti spese da parte dell’Amministrazione.

L’ordinanza, naturalmente, proibisce anche di gettare tutto ciò che ha a che fare con il fumo sul suolo e sulle acque.

Porto Cesareo, una meraviglia da salvaguardare

Un mare dalle sfumature cristalline con fondali bassi e trasparenti adatti allo snorkeling, l’Area naturale marina protetta di Porto Cesareo è nata nel 1997 per tutelare il prezioso patrimonio naturale della zona. Il litorale varia tra spiagge di sabbia bianchissima, spianate calcaree, speroni di roccia e anfratti e grazie a questa nuova ordinanza potrà continuare ad essere salvaguardato, riuscendo così a mantenere la propria bellezza naturale.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia