Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Pietra di Trani, versatile marmo per monumenti (ma non solo)

Pietra di Trani, versatile marmo per monumenti (ma non solo)

“Questo materiale è uno dei più richiesti in tutta la Puglia.”
Pietra di Trani, versatile marmo per monumenti (ma non solo)

In Puglia (ma non solo) è possibile ammirare tantissimi monumenti realizzati con la famosa ‘pietra di Trani’. Conosciuto come un materiale di altissima qualità e di estremo candore, però poche sono le altre caratteristiche e curiosità note su questo marmo. Proprio per questo motivo, dunque, abbiamo deciso di rendergli omaggio alcune curiosità e dettagli.

Questa sostanza, sebbene sia antica è ancora utilizzata e rientra all’interno dei marmi e delle migliori pietre di Puglia, presenti in larghe quantità sul territorio grazie alle loro rocce calcaree diffuse in tutta la regione.

Non è un caso, dopotutto, che il Tacco d’Italia, con tutte le sue varietà territoriali, sia molto richiesto non solo in tutto lo Stivale ma anche in quello internazionale per il mercato lapideo.

Proprietà morfologiche

In particolare, il successo della pietra di Trani è da ritrovare all’interno delle sue proprietà morfologiche e fisico meccaniche. Ad essere molto apprezzate sono le caratteristiche di impermeabilità e antiscivolamento che permettono a questo materiale di essere utilizzato in tutte quelle condizioni atmosferiche nei quali non si vada incontro a importanti sbalzi di temperatura o a un freddo troppo rigido.

Sebbene non si tratti di una roccia dura, questa viene molto utilizzata per rivestimenti e murature, la pietra di Trani si presenta con delle tonalità che variano dal bianco avorio al giallo, non senza presentare anche delle striature di colore bruno.

Il suo nome, come facilmente intuibile, deriva proprio dalla città Perla dell’Adriatico che presenta sul suo territorio ricchi giacimenti di questo materiale calcareo.

In che ambiti viene utilizzata la pietra di Trani

Le sue particolari caratteristiche, come anticipato, permettono di utilizzare la pietra di Trani in costruzioni civili e in edifici architettonici di pubblico impiego. Tantissimi, infatti, sono i monumenti pugliesi che sono stati costruiti con questo

Tra questi sono di particolare importanza:

  • Cattedrale di Trani
  • Cattedrale Santa Barbara di Bitonto
  • Palazzo del Demanio e Monumento ai Caduti di Taranto
  • Palazzo delle Poste di Foggia
  • Sinagoga di Trani

Oltre a questi edifici elencati, tuttavia, ne sono presenti tantissimi altri: basti pensare che la pietra di Trani viene richiesta e utilizzata anche a Londra, Bruxelles, Parigi e in tutto il resto dell’Europa.

Contrariamente a quanto si possa pensare, però, questo materiale è molto utilizzato per gli interni. Il fascino dei complementi architettonici come colonne, scale, camini e mensole sembra proprio non avere fine.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento