News Bari

Home » Notizie Puglia » News Bari » “Perinei”, unico centro in Italia pubblico sui disturbi dell’equilibrio

“Perinei”, unico centro in Italia pubblico sui disturbi dell’equilibrio

“Dopo l'apertura del centro potranno essere trattati i disturbi dell'equilibrio come ad esempio le vertigini o la dizziness.”
“Perinei”, unico centro in Italia pubblico sui disturbi dell’equilibrio

L’ospedale della Murgia F. Perinei ospiterà un centro di riabilitazione per i disturbi dell’equilibrio, un progetto unico in Italia per la sanità pubblica.

A confermare l’incredibile novità è stato il responsabile dell’unità operativa di Otorinolaringoiatria nel presidio ospedaliero di Altamura Michele Raguso. L’annuncio, avvenuto durante il convegno Otomurgia, evento nato per permettere ai medici e specialisti del territorio di potersi confrontare sulle problematiche relative alla sfera dell’otorinolaringoiatria, è stato accolto con entusiasmo da parte dei presenti.

Da servizio privato e pubblico

L’ultimo step per permettere al centro di riabilitazione per i disturbi dell’equilibrio di poter essere operativo è l’assunzione di almeno due audioprotesisti. L’attrezzatura, offerta dalla sanità pubblica è già disponibile e, non appena messa in funzione, permetterà di elargire un servizio attualmente esclusivo appannaggio degli studi privati.

Grazie all’attivazione del centro, quindi, potranno essere trattati i disturbi dell’equilibrio come ad esempio le vertigini o la ‘dizziness’. Entrambi i disturbi, come ha confermato Raguso, sono la terza causa più comune delle visite mediche, che nel 30% dei casi colpisce le persone oltre i 65 anni di età, con un accentuato rischio di cadute multiple.

Otomurgia 2019

Oltre all’annuncio del nuovo centro, durante il convegno ci sono state due sessioni diverse: una prima sulle patologie uditive e sui disturbi dell’equilibrio che condizionano la vita sociale del paziente e una seconda sulla diagnostica per immagini nelle patologie otologiche, con un’analisi dei progressi della terapia chirurgica nella patologia testa-collo con l’introduzione del laser e dei robot.

In questa occasione, dunque, ci sono stati altri temi trattati. Tra questi di particolare rilevanza sono stati quelli sull’uso di sistemi robot all’avanguardia durante gli interventi chirurgici nell’area testa-collo. Come ha ricordato il direttore dell’Unità operativa dell’ospedale di Otorinolaringolatria dell’ospedale Dimiccoli di Barletta, nel 2018 sono stati i primi a utilizzare il Flex Robotic System, che permette di intervenire in maniera più efficace sui tumori della laringe, dalle base della lingua, dell’ipofaringe e per trattare anche una patologia molto complessa come ad esempio le apnee notturne del sonno. Solamente nel presidio ospedaliero della Bat, da marzo dello scorso anno sono stati conclusi con successo ben 70 interventi. Risale invece a settembre dello scorso anno il primo intervento di chirurgia robotica transorale agli Ospedali riuniti di Foggia, effettuato con l’ausilio del Robot Da Vinci.


Data:

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento