News BAT

Home » Puglia Notizie » News BAT » Paracadutisti d’Italia pronti al lancio con il tricolore da record

Paracadutisti d’Italia pronti al lancio con il tricolore da record

“La bandiera di 1000 metri quadrati sarà racchiusa in un apposito contenitore con zavorra dal peso di 65 Kg.”
Paracadutisti d’Italia pronti al lancio con il tricolore da record

Tanti sono i pugliesi che portano alto il nome della Puglia in tutto il resto dell’Italia e del mondo. In particolare il 9° Gruppo dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia di cui fanno parte le Sezioni di Foggia, Barletta, Bari e Lecce sono pronti a restare nel primato della storia paracadutistica: domenica 3 febbraio si lanceranno con la bandiera italiana più grande del mondo.

L’appuntamento, previsto a Gaudiano di Lavello, verrà effettuato dall’Aviosuperficie “Falcone”, e sarà eseguito dal colonnello militare paracadutista Paolo Filippini. Il lancio con il tricolore da record avverrà da circa 2500 metri. L’oggetto pronto a colorare i cieli della Basilicata è il più grande mai realizzato prima d’ora: 1000 metri quadrati (39×26 metri), saranno racchiusi in un apposito contenitore con zavorra dal peso complessivo di 65 Kg.

L’aviolancio sarà spiegato passo dopo passo da uno speaker che illustrerà agli spettatori l’attività e la modalità di esecuzione, con la speranza di riuscire a diffondere il Paracadutismo in terra di Puglia e Basilicata cercando di avvicinare i ragazzi a questa splendida disciplina.

Tra i paracadutisti più bravi anche il colonnello Paolo Filippini

I presupposti ci sono tutti: il lancio alimenta lo spirito patrio che viene inevitabilmente trasmesso ai giovani. Il messaggio sottointeso è quello di far comprendere che nulla è irraggiungibile. L’unico ingrediente segreto utile per raggiungere un determinato obiettivo basta solo avere la giusta determinazione, sacrificio e un po’ di duro allenamento. Preparazione alla quale si è sottoposto per mesi il colonnello Paolo Filippini, che è ora pronto per affascinare e stupire il pubblico. Il primo lancio, dopotutto, è stato effettuato per la prima volta dal militare il 30 Aprile 2015 sull’Aviosuperficie Citi di Capannoli (Provincia di Pisa).

L’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia è l’unico ente che cura, in ambito civile e su tutto il territorio nazionale, la disciplina e la conseguente attività paracadutistica avente interesse militare e in grado di rilasciare brevetti per praticare questo sport.

Questa attività si svolge in palestre appositamente attrezzate per trasferirsi sui campi di lancio dove gli allievi, a conclusione del corso di addestramento sempre dedicato ad un caduto o ad un evento di rilevanza storica, conoscono l’emozione del primo lancio ed al termine del terzo conseguono il brevetto.

Le Sezioni organizzano cerimonie commemorative, attività e gare lancistiche e sportive, competizioni di tiro e di pattuglie militari per mantenere e migliorare l’addestramento degli appartenenti alla Specialità, conferenze e riunioni conviviali.

video Video


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia