Secondi piatti pugliesi

Home » Ricette Pugliesi » Secondi piatti pugliesi » Orata al cartoccio, tutto il gusto del mediterraneo al forno

Orata al cartoccio, tutto il gusto del mediterraneo al forno

Orata al cartoccio
Orata al cartoccio
Porzioni
4 persone
Difficoltà
facile
Costo
medio
Calorie (per porz.)
267 calorie
Grassi (per porz.)
8 grammi
Preparazione
15 minuti
Cottura
40 minuti
Tempo totale
55 minuti

L’orata è un pesce tipico del Mediterraneo e dell’Adriatico, capace di sopravvivere a zone di diversa salinità riuscendo così a spostarsi agevolmente da mare a lagune di ogni tipo senza problemi. Abbastanza semplice da pescare, in Puglia è comune reperirlo in acque sopra la temperatura di cinque gradi, al massimo in piccoli branchi, per questo sono numerose le ricette a base di pesce in cui si ritrova.

Capace di raggiungere agevolmente anche i 3 chili di peso con un solo esemplare, l’orata è un pesce saporito e genuino che con il suo gusto particolarmente delicato può diventare un ingrediente fondamentale per un ottimo secondo. La preparazione al cartoccio, inoltre, permette sia di preservare agevolmente le sostanze nutritive del piatto ma anche di ridurre i grassi della portata. È possibile accompagnare l’orata con erbe aromatiche come il timo e il prezzemolo, sprigionandone un retrogusto davvero particolare. Il solo punto ostico nella cottura dell’orata è notoriamente la sua pulizia, la preparazione è davvero semplice.

Ingredienti per orata al cartoccio

  • 900 g orata (450 l’una)
  • 1 spicchio aglio
  • sale q. b.
  • pepe q. b.
  • 2 ciuffi prezzemolo
  • 2 rametti timo
  • 20 g olio extravergine d’oliva
  • 1 fetta limone

Ricetta dell’orata al cartoccio

Il primo passo per realizzare una perfetta orata al cartoccio è pulire il pesce. Qualora non lo sia, iniziate procedendo con un taglio sul ventre dell’animale grazie al supporto di forbici, e procedete fino sotto la testa. Estraete le interiora. Sciacquate bene sotto l’acqua corrente il ventre del pesce cercando di lavare via tutti i residui di sangue rimasti. Grazie all’utilizzo delle forbici tagliate prima la pinna laterale vicino la testa, poi la pinna caudale sul ventre, infine quella dorsale. Fate lo stesso dall’altro lato. Prendendo un coltello o uno squamatore, passate ripetutamente la lama dalla coda alla testa, fino ad eliminare con delicatezza tutte le squame presenti. Passate di nuovo l’orata sotto il getto d’acqua per pulirlo da ogni residuo sia interno che esterno.

Prendete il prezzemolo, lavatelo e tritatelo. Appoggiate un foglio di carta da forno su una teglia e adagiate al centro le due orate, da salare e pepare all’interno. Aggiungetevi poi una farcitura con i vari aromi: i rami di timo adeguatamente lavati e asciugati, mezzo spicchio di aglio sbucciato, mezza fetta di limone, olio, il tutto per ciascuna orata. Versate su ciascuno dei due pesci un filo d’olio, chiudetele arrotolando le due estremità della carta forno e avvolgete il tutto nella carta stagnola, sempre chiudendo tramite le estremità. Ponete il tutto su una teglia e cuocete per 40 minuti a 180° C in un forno preriscaldato. Prima di servirla lasciatele intiepidire e spolveratele con del prezzemolo.

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia