News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » Olio biologico, a Foggia l’isola felice della Puglia

Olio biologico, a Foggia l’isola felice della Puglia

Olio biologico, a Foggia l’isola felice della Puglia

3.240 i soci produttori dell’APO, l’Associazione Provinciale degli Olivicoltori di Foggia, e un aumento dell’11% della superficie coltivata e del 19% nel consumo dei prodotti nel 2016: numeri che testimoniano la crescita dell’olio biologico, un comparto in costante sviluppo. Con oltre 190.000 ettari di superficie coltivata a biologico, e più di 7mila operatori certificati, la Puglia è tra le prime tre regioni italiane di questo settore in continua espansione. APO aderisce al CNO, il Consorzio Nazionale degli Olivicoltori. Così l’APO di Foggia ha dato vita al progetto “OLIO BIO”, una serie di iniziative per la promozione dell’eccellenza della filiera dell’olivicoltura biologica pugliese, con la conferenza stampa incentrata su “L’eccellenza della filiera dell’olivicoltura biologica pugliese. Il progetto è finanziato nell’ambito del PSR Puglia 2014/2020, Misura 3, sottomisura 3.2 “Sostegno alle attività di informazione e promozione svolte da associazioni di produttori nel mercato interno”. Oltre alla conferenza stampa, sempre nell’ambito di “OLIO BIO”, ieri mattina da Borgo Incoronata è partito il tour di degustazioni dell’olio biologico extravergine pugliese con l’iniziativa “Il valore della filiera olearia certificata”.

Consumi e produzioni in aumento del 19 e dell’11% nel 2016

“Quello di APO Foggia è un ottimo progetto, perché oggi la qualità e la salubrità del biologico possono fare la differenza e aprire nuovi mercati per i nostri produttori, soprattutto all’estero, per questo la nostra organizzazione intende dare all’iniziativa e all’Associazione Produttori Olivicoli tutto il sostegno possibile”, ha dichiarato Raffaele Carrabba, presidente regionale di CIA Agricoltori Italiani della Puglia. “Con il PSR 2014-2020, la Regione Puglia e l’assessore Leonardo Di Gioia premiano l’aggregazione di produttori, le reti che mettono insieme eccellenze e risorse per promuovere l’innovazione in agricoltura, la qualità certificata e la salubrità del vero biologico, l’ammodernamento dei processi produttivi che porta al ricambio generazionale nelle aziende agricole. E’ questa la strada da seguire”, ha aggiunto Danilo Lolatte, direttore regionale di CIA Puglia.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Promo Aziende
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia