puglia
News Taranto

Home » Puglia Notizie » News Taranto » Dagli appelli Facebook al salvataggio: 300 cani soccorsi nella neve a Laterza

Dagli appelli Facebook al salvataggio: 300 cani soccorsi nella neve a Laterza

Un appello nato su Facebook, attraverso una catena virtuale, con effetti positivi sull’attualità. I carabinieri del comando Legione Puglia, aiutati dai carabinieri della stazione di Laterza e dalla Stazione Carabinieri Forestali, hanno portato in salvo 300 cagnolini, rimasti completamente isolati nel canile cittadino in provincia di Taranto a causa della neve: l’intervento congiunto delle forze dell’ordine ha fatto sì che i soccorsi arrivassero in tempo sufficiente. I poveri animali, totalmente invasi dalla neve, sarebbero morti di freddo e di fame se nessuno li avesse messi al coperto e rifocillati.

Operazione dei carabinieri del comando Legione Puglia e i carabinieri forestali

L’eccezionale ondata di maltempo, che da giorni imperversa su tutta la Regione, come previsto, ha creato non pochi disagi, soprattutto agli automobilisti in transito sulle arterie principali, ma anche a persone rimaste isolate nelle zone meno raggiungibili. Le bufere di neve hanno colpito un po’ tutta la Puglia, sorprendendo coloro che imprudentemente si erano messi in viaggio, nonostante le allerte diramate dalle autorità sulla situazione meteorologica e mettendo in seria difficoltà anche gli abitanti delle zone più isolate delle province.
Non si sono fatti sorprendere, invece, i Carabinieri del Comando Legione Puglia ed i colleghi dei Carabinieri Forestali. Pertanto, sin dai primi fiocchi di neve, i Carabinieri e i Carabinieri Forestali avevano predisposto un reticolare dispositivo per far fronte alle difficoltà che sarebbero ineluttabilmente scaturite. Diverse centinaia sono stati infatti gli interventi portati a compimento. Dal soccorso ad automobilisti in grave difficoltà; al conforto portato a contadini rimasti totalmente isolati; al servizio di staffetta ad ambulanze; all’aiuto prestato a degenti e personale sanitario di ospedali rimasti isolati; alle medicine portate a domicilio di soggetti non deambulanti, ecc. ecc. Ma soprattutto, l’intervento dei Carabinieri è stato decisivo nel trasporto urgente di una neonata di soli 40 giorni in grave pericolo di vita.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia