News Foggia

Home » Notizie Puglia » News Foggia » Muro della Gentilezza, a Foggia capi a disposizione degli altri

Muro della Gentilezza, a Foggia capi a disposizione degli altri

“Nei quartieri periferici della città un'iniziativa in favore del prossimo.”
Muro della Gentilezza, a Foggia capi a disposizione degli altri

La città di Foggia sarà ora più solidale grazie alla presenza del secondo “Muro della Gentilezza“, un luogo in cui è possibile aiutare il prossimo.

L’iniziativa, promossa dall’Asp “Addolorata” di Foggia, è stata inaugurata ieri dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il rettore dell’Università di Foggia Pierpaolo Limone e dalla presidente dell‘Azienda di Servizi alla Persona Patrizia Lusi.

Sul Muro della Gentilezza, come spiegato durante la cerimonia di inaugurazione, è possibile mettere a disposizione dei più bisognosi dei capi di abbigliamento ben lavati e stirati e pronti per il loro utilizzo.

Allestito nei pressi del Palazzo Sant’Eligio, in via Sant’Antonio a Foggia, il Muro della Gentilezza è il secondo presente in capitanata ed è anch’esso allestito in quartieri periferici.

Come spiegato dalla Lusi, dopo l’emergenza del coronavirus queste iniziative si rendono ancora più necessarie, in seguito al peggioramento delle condizioni economiche.

Ottimi risultati in 24 ore

Lasciato completamente alla gestione della cittadinanza, nelle sue poche ore di vita il muro sembra già aver raggiunto degli ottimi risultati. Stando a quanto pubblicato sulla pagina Facebook dell’Asp Addolorata, in neanche un giorno sono stati fatti circolare 4 cappotti, 2 grembiuli e una decina di magliette da bambino.

L’Azienda dei Servizi alla Persona ha esortato a riempire di nuovo il Muro della Gentilezza dato che le necessità della città di Foggia sono tante.

Queste le parole del post: “Anche qualche libro possiamo immaginare di far girare e qualche zainetto per la scuola dei bambini che i nostri figli non useranno più. Viva la gentilezza. Viva l’armonia. Viva le relazioni di scambio. Così ha risposto Foggia. Viva la Foggia che va”.

Entusiasta di questa importante iniziativa è stato anche il giovane Potito Ruggieri, il ragazzo di 12 anni che ha protestato da solo in piazza nel giorno del Friday For Future e che ha partecipato all’inaugurazione del muro.

Scopri di più su: Anche la Puglia ha la sua Greta: la storia di Potito

video

Video


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento