Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Monumento al Marinaio, omaggio ai caduti nel porto di Brindisi

Monumento al Marinaio, omaggio ai caduti nel porto di Brindisi

“Dai sui 54 metri di altezza è possibile ammirare tutta la città sottostante.”
Monumento al Marinaio, omaggio ai caduti nel porto di Brindisi

Visibile da tutti i punti della città, il Monumento al Marinaio d’Italia è uno dei simboli più cari della città di Brindisi.

Sebbene molto più recente delle colonne romane, anche questa scultura è vicina al porto (è più precisamente collocata sul canale Pigonati) ed è stata realizzata nel 1933 per rendere omaggio a tutti i marinai caduti durante la Prima Guerra Mondiale.

Scopri di più su: Colonne romane di Brindisi, meraviglia architettonica dell’antichità

“Sta come torre”, scultura a forma di timone

I 33.900 uomini che hanno perso la vita tra il 1915 e il 1918 sono stati quindi ricordati nell‘imponente monumento a forma di timone e alto ben 54 metri. Questa struttura, accessibile dal canale Pigonati e anche da un piazzale retrostante il porto, è stata realizzata dall’architetto Luigi Brunati e dallo scultore Amerigo Bartoli e ha come titolo “Sta come torre” ma è da tutti conosciuto come Monumento al Marinaio d’Italia.

Forma e struttura

La scultura presenta alla sua base una cripta a forma di scafo rovesciato e un’altare con la stata della Vergine Stella Male. Immancabile l’omaggio ai caduti con i nomi dei circa 6mila Marinai della Regia Marina Mercantile caduti dell’Unità d’Italia fino all’inaugurazione del monumento. Sui quattro marmi bianchi posti sulle ultime 4 colonne del corridoio, inoltre, sono citati tutte le Medaglie d’Oro ottenute durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale.

Sul piazzale antistante il monumento, infine, sono situate due ancore appartenenti all’incrociatore austro-ungarico e due cannoni risalenti ad alcuni sommergibili sempre austro-ungarici.

Interno del Monumento al Marinaio

Non appena entrati all’interno del monumento, inoltre, sono presenti delle sale storiche nelle quali sono visibili oggetti e reperti tra i quali spiccano l’urna contenente la sabbia di El Alamein e un fregio donato dalla Presidenza della Repubblica. Lungo le pareti delle scale interne, inoltre, c’è un percorso fotografico che ripercorre tutte le fasi dalla costruzione fino all’inaugurazione del Monumento. Giunti sul suo terrazzo, come anticipato, si può godere di una vista unica e suggestiva, che permette di ammirare tutto il panorama circostante di Brindisi.

È proprio questo uno dei motivi che lega così profondamente i cittadini ad un monumento che in meno di 100 anni è riuscito ad essere apprezzato e ritenuto identitario da tutti.

Orari di visita

È possibile visitare il Monumento al Marinaio d’Italia ogni giorno (mercoledì escluso) dalle ore 10 alle ore 18, con l’ultimo ingresso 20 minuti prima della chiusura.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento