Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Monti Dauni, viaggio nella natura montana e incontaminata della Puglia

Monti Dauni, viaggio nella natura montana e incontaminata della Puglia

“I Monti Dauni sono un capolavoro ambientalistico, ricco di ecosistemi unici e dal grande valore naturalistico.”
Monti Dauni, viaggio nella natura montana e incontaminata della Puglia

L’Appenino Dauno è un mix di colline, foreste, borghi storici, castelli, cattedrali. Un’esperienza suggestiva per chi vuole allontanarsi dal turismo di massa e trascorrere qualche giorno di relax. Immergiti nei suoni e nei colori della natura visitando boschi, parchi eolici e avventurandoti in percorsi naturalistici, assapora i prodotti tipici come il pane di Ascoli Satriano, il caciocavallo, la cacioricotta, la sopressata, il tocchetto di Lucera, il prosciutto di Faeto, e goditi un calice di Nero di Troia o di Cacc’e Mmitte di Lucera, perdendoti tra le meraviglie dei Monti Dauni.

Il Bosco Marano

Viaggiando tra i Monti Dauni, in particolar modo tra Volturno e Alberona, è possibile incontrare il Bosco Marano. Caratterizzato da un ricco sottobosco e da una selva di roverelle. Si estende su una superficie di 300 ettari agevolmente percorribile grazie a una serie di strade preposte allo scopo. In questo territorio i diversi colori della natura si alternano tra loro regalando a ogni visitatore uno scenario sempre inedito e surreale.

Il monte cornacchia e il lago di pescara

Con i suoi 1151 metri di altezza, il Monte Cornacchia è più alto della Puglia e domina sui Monti Dauni. Cima facilmente raggiungibile e dotata di strada carreggiabile, può regalare una vista mozzafiato con cui ammirare il Gargano, il Tavoliere, l’Irpinia, il Matese e la Maiella. Sulla vetta è presente un rifugio forestale di libero accesso dove è possibile il pernottamento con sacchi a pelo, trascorrendo una notte avventurosa sotto un cielo incontaminato e coperto di stelle. Ai piedi del monte troviamo il Lago di Pescara, di natura vulcanica, da cui si può godere di un’ottima visuale e dove sono presenti vaste aree attrezzate per picnic.

Il bosco di faeto

Il Bosco di Faeto, nei pressi dell’omonimo comune dei Monti Dauni, offre ad ogni visitatore montagne maestose, boschi meravigliosi, ampi prati, una grande varietà floreale. Rettili, uccelli, mammiferi, anfibi, regnano incontrastati in questo bosco tutelato e volto alla salvaguardia dell’ambiente. Visitare quest’area incontaminata regala un’esperienza multisensoriale da veri escursionisti, perfezionata sempre dall’accompagnamento di guide mirate.

La diga occhito

Quando ci riferiamo alla Diga Occhito parliamo del più grande lago artificiale della Puglia, capolavoro dei Monti Dauni, e uno tra i più grandi in Europa, al confine con il Molise. Presenta sentieri facilmente percorribili e indicazioni lungo tutta la percorrenza, ideali per gli amanti del trekking e della pesca. Nei pressi del bacino troviamo il Monte San Giovanni nel quale è situato un parco archeologico e i suoi reperti del neolitico, dell’età romana e del medioevo.

 

 


Data:



Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia