News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » Miulli, ideata nuova tecnica per tumore al retto basso

Miulli, ideata nuova tecnica per tumore al retto basso

“Il nome della nuova tecnica mininvasiva è TaTME.”
Miulli, ideata nuova tecnica per tumore al retto basso

L’Ospedale di Acquaviva delle Fonti “F. Miulli” ha ideato e messo in pratica una nuova tecnica finalizzata al trattamento dei tumori del retto basso e del colon.

Dopo un intenso percorso di ricerca, la nuova tecnica mininvasiva dal nome TaTME (Transanal Total Mesorectal Excision) è stata utilizzata in un vero e proprio intervento, in sala operatoria. Questo modus operandi tiene conto della particolare struttura del bacino o pelvi, che negli uomini è più stretto e angusto. Prima di questa nuova tecnica, durante gli interventi di rimozione del tumore, i chirurghi erano costretti a ricorrere ai metodi tradizionali, che richiedevano un taglio più ampio e un recupero post operatorio altrettanto lungo.

L’inaugurazione della TaTME è avvenuto nella U.O.C di Chirurgia Generale I coordinata dal prof. Alessandro Verbo. Questa nuova metodologia di lavoro, è già utilizzata in pochissimi centri nazionali e internazionali di alta specializzazione. In questo ambito lavora un personale medico particolarmente addestrato in tutte quelle procedure robotiche e lapadoroscopciche che consistono nell’operare attraverso piccole incisioni di poco più di 1 cm. Trasportare questa tecnica in Puglia è stato possibile grazie alla collaborazione tra il Miulli e l’Università Cattolica di Roma, Fondazione Policlinico Gemelli.

Miulli, eccellenza in Puglia che utilizza la nuova tecnica

L’intervento chirurgico, condotto da una equipe formata dallo stesso direttore, dal dott. Giovanni Di Palma e dalla dr.ssa Valentina Ferraro,ha avuto una durata di 5 ore ed è stato eseguito su un paziente di sesso maschile. Durante l’operazione lo staff è riuscita a completare l’esportazione del tumore del retto basso senza la necessità di intervenire con una incisione cutanea. Le condizioni generali del paziente, poi dimesso nella 5 giornata post operatoria, sono risultate stabili e buone. Proprio il lavoro di equipe e l’approccio chirurgico mininvasivo per patologie neoplastiche riguardanti il colon retto hanno portato il Miulli ad ottenere un ottimo risultato che gli permette di essere considerato un centro di eccellenza come gli altri.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia