News BAT

Home » Puglia Notizie » News BAT » Matrimonio civile, l’ufficiale di Marina pugliese corona il suo sogno

Matrimonio civile, l’ufficiale di Marina pugliese corona il suo sogno

“Una delle due spose, Lorella Cipro è di Trinitapoli.”
Matrimonio civile, l’ufficiale di Marina pugliese corona il suo sogno

L’amore tra due ragazzedella Marina Militare, Lorella Cipro e Rosa Maria Mogavero è stato ufficializzato negli scorsi giorni a La Spezia attraverso un matrimonio civile.

La loro storia è nata direttamente tra le stanze della nave Leonardo, motivo per il quale le due, rispettivamente tenente di vascello comandante e maresciallo di stanza hanno deciso di sposarsi in divisa. Il loro giorno speciale non è passato inosservato dal Ministro della Difesa Elisabetta Trenta che ha loro dichiarato i propri auguri personali sulla sua pagina Facebook.

Il matrimonio a La Spezia

Al matrimonio, celebrato al Camec di La Spezia, il Centro di arte moderna e contemporanea, hanno partecipato tutti i parenti e gli amici delle due marinaie.

Il sorriso luminoso della palermitana Rosa Maria Mogavero si è unito a quello altrettanto splendente dell’ufficiale pugliese Lorella Cipro di Trinitapoli.

Un bulldog come ‘damigella d’onore’

Le due hanno sdoganato il matrimonio in senso tradizionale sia non indossando l’abito bianco sia rinunciando a fiori, bouquet e damigelle d’onore. Le fedi, infatti, sono state portate all’altare presenziato da Cristina Romani dal più piccolo cane della loro famiglia, un bulldog inglese.

Non appena pronunciata la formula di rito è scoppiato l’applauso: le due militari si sono scambiate un bacio e dagli ospiti qualcuno ha gridato: “È fatta!”.  Una volta completata la celebrazione del matrimonio, le due neo spose sono state accolte dal picchetto d’onore mandato per l’occasione dalla Marina Militare: la pugliese e la palermitana hanno sfilato mano nella mano sotto il tunnel di sciabole sguainate e incrociate dai loro colleghi.

Rosy e Lorella stanno già pensando di allargare la propria famiglia, non necessariamente con una fecondazione assistita ma anche attraverso l’adozione di un bambino orfano, che in questo modo potrà avere tutte le cure e l’affetto di due mamme.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia