Ricetta: Marro
Secondi piatti pugliesi

Home » Ricette Pugliesi » Secondi piatti pugliesi » Marro, l’involtino di carne tipico dell’entroterra pugliese

Marro, l’involtino di carne tipico dell’entroterra pugliese

Marro
Porzioni
10 persone
Difficoltà
media
Costo
medio
Calorie (per porz.)
191 calorie
Grassi (per porz.)
14 grammi
Preparazione
1 ora
Cottura
1 ora
Tempo totale
2 ore
presentazione ricetta

Presentazione

Il marro è un prodotto realizzato a partire dalla carne di agnello, in particolare dalle sue interiora, opportunamente lavorate in una maniera tale da conferire loro un aspetto unico, legando il tutto in un grande involtino sigillato dalla sua stessa pelle. Molto simile ai classici torcinelli o gnumarelli, il marro si presenta come una sua versione più voluminosa e particolare, non facilissima da portare a tavola se si desidera realizzarla, tuttavia il suo sapore ricco di aromi sa ripagare ogni fatica. Non è raro trovare all’interno di questo particolare piatto a base di carne spezie come pecorino, prezzemolo o aglio, perfetti per far risaltare il gusto dell’agnello. La sua preparazione risale soprattutto all’entroterra pugliese, presente da diversi secoli anche nelle cucine del materese.

Un passaggio importante nella preparazione del marro è la schiacciatura delle interiora del prodotto, passaggio necessario per creare un risultato sopraffino. Una volta preparato può essere servito in diverse maniere, consigliamo un contorno di patate e lampascioni, altresì detti cipolle canine.

ingredienti ricetta

Ingredienti per la ricetta

  • 1 kg di frattaglie e interiora di agnello
  • Reticella d’agnello
  • Olio extravergine d’oliva
  • Aceto di vino
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe
preparazione ricetta

Preparazione


Iniziate prendendo le interiora e le frattaglie di agnello, tagliandole a pezzi dopo averle lavate e sciacquate con cura. Prendete la reticella d’agnello, conosciuta anche come omento, e immergetela nell'aceto, lasciandola poi asciugare su un piano poco dopo.

Mescolate ora le interiora e le frattaglie con il prezzemolo, il sale, il pepe, e se desiderate aggiungetevi ogni altro ingrediente desideriate. Qui è possibile per l’appunto condire il tutto con pecorino, prezzemolo, aglio e molto altro. Avvolgete la reticella intorno le interiora, realizzando un grande involtino capace di sigillare il tutto.

Il marro così ottenuto va cotto possibilmente allo spiedo o su un forno a legna per almeno un’ora, così da ottenere un prodotto uniformemente morbido e gustoso. Accompagnate con del buon vino rosso e buon appetito.
Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Promo Aziende
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia