Dolci e desserts pugliesi

Home » Ricette Pugliesi » Dolci e desserts pugliesi » Marmellata di arance fatta in casa, la ricetta autentica pugliese

Marmellata di arance fatta in casa, la ricetta autentica pugliese

Marmellata di arance
Marmellata di arance
Porzioni
10 persone
Difficoltà
facile
Costo
basso
Calorie (per porz.)
254 calorie
Grassi (per porz.)
0 grammi
Preparazione
15 minuti
Cottura
40 minuti
Tempo totale
55 minuti

presentazione ricetta Presentazione

Tra i frutti più ricchi dell’inverno le arance con il loro succo e la preziosissima vitamina C sono un alimento oltre che utile alla salute anche molto gustoso. Imperdibile la marmellata di arance fatta in casa, un insieme ricco di gusto e bontà da utilizzare a colazione, per iniziare la giornata con la giusta carica di energia, o per realizzare dolci prelibati. Un po’ d’inverno da conservare direttamente in dispensa, da poter utilizzare quando lo si desidera. Per chi ama i gusti ricercati e preziosi la marmellata di arance si presta benissimo ad accostamenti con il salato. Assolutamente da provare su formaggi a pasta dura, sarà quel tocco di energia e dolcezza di indescrivibile valore.

ingredienti ricetta Ingredienti per la ricetta

  • 1 kg di polpa di arance
  • 400 g di zucchero

preparazione ricetta Preparazione

Per realizzare la vostra marmellata di arance fatta in casa partite sempre sanificando barattoli e tappi con i quali la conserverete. Lasciate infatti i barattoli a bollire in acqua e nel momento in cui saranno sterilizzati, lasciateli scolare su un panno.

Per la realizzazione della marmellata vera e propria partite sbucciando le arance, lasciando solo la polpa da dividere a metà, da ogni metà ricaverete 4 pezzi. Ripetete l’operazione sino ad ottenere 1 kg di polpa da trasferire poi in un tegame unendovi lo zucchero. Spostate il tutto su un fornello a fiamma media e quando lo zucchero sarà sciolto e la polpa avrà iniziato a disfarsi abbassate la fiamma.

Lasciate sbollire mescolando ogni tanto, utilizzate un termometro per alimenti e misurate la temperatura e non appena raggiunge i 108° spegnete, per quest’operazione occorreranno circa 40/45 minuti. Con un imbuto trasferite la confettura ancora calda nei vasetti, ripulite per bene i bordi e se sono sporchi chiudete con i coperchi, stringendo in maniera energica.

Capovolgete i vasetti lasciandoli raffreddare prima di rimetterli in posizione eretta. Una volta raffreddati verificate che il sottovuoto sia avvenuto in maniera corretta. Si consiglia di conservare la marmellata per massimo 5 mesi, comunque prima del consumo è necessario verificare che il sottovuoto si sia mantenuto.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia