News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » Lucera, due giorni di eventi “medioevali”: Torneo delle Chiavi e Corteo Storico

Lucera, due giorni di eventi “medioevali”: Torneo delle Chiavi e Corteo Storico

“Al via oggi una due giorni di eventi a Lucera, tra folclore e novità.”
Lucera, due giorni di eventi “medioevali”: Torneo delle Chiavi e Corteo Storico

Una due giorni, quella di oggi e domani, pregna di storia ed emozioni uniche che aprirà le feste patronali e sarà ospitata dalla città Lucera. Il “Torneo delle Chiavi” e il “Corteo Storico” sono i suggestivi eventi attesi dai lucerini. La città foggiana, agghindata con stendardi e illuminazioni è pronta ad attendere la tradizionale consegna delle chiavi alla Madonna. Quale sarà la “Porta” della città che quest’anno consegnerà le chiavi alla Santa Patrona? Bisognerà aspettare domani sera, 13 agosto, per sapere quale zona della città sarà chiamata alla tradizionale consegna, fondendo i risultati delle gare di oggi, 12 agosto, con quelli del torneo di calcio a cinque.

Gli Eventi

Tante le persone, tra semplici volontari, artigiani e artisti di Lucera, che hanno collaborato per adornare la città con un gusto medioevale, caro alla cultura cittadina. Si parte oggi, 12 agosto, con il torneo delle chiavi che vedrà sfidarsi cinque squadre, rappresentative delle antiche mura cittadine. Porta Albana, Porta Foggia, Porta San Giacomo, Porta San Severo e Porta Troia (vincitrice dello scorso anno) si contenderanno la consegna delle chiavi nel corso del Palio che si svolgerà in piazza Matteotti in cui si svolgeranno i giochi di: tiro alla fune, palo della cuccagna, tiro con l’arco e corsa delle giare.

È la volta di domani, 13 agosto, in cui le vie di Lucera saranno attraversate da uno dei cortei storici più affascinanti e lunghi della Puglia. Sono ben 200 i figuranti che sfileranno in un percorso che collega la fortezza svevo-angioina della città con piazza Duomo. È qui che, domani sera, sarà decretata la Porta vincitrice dell’edizione 2018 della rievocazione storica del XIV secolo.

Le novità

Dopo il successo dello scorso anno, la squadra, capitanata dalla direzione artistica di Mosé La Cava e da quella di Francesco Loconte come direttore di produzione, ha lavorato in stretta collaborazione con realtà associative locali per un risultato che sorprenderà i lucerini.

La due giorni immergerà cittadini e turisti in piena epoca medioevale. Tra le novità più importanti, infatti, la cantica a Santa Maria in dialetto lucerino che sarà intonata in piazza Duomo, prima del corteo di domani e accompagnata dagli strumenti del XIV secolo, tra cui flauti, tamburi, la citola e la symphonia.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia