Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Limone Femminello del Gargano IGP, un agrume tutto pugliese

Limone Femminello del Gargano IGP, un agrume tutto pugliese

Limone Femminello del Gargano IGP, un agrume tutto pugliese

Tra i prodotti più esclusivi che nascono direttamente nella nostra regione, c’è il Limone Femminello del Gargano IGP, un agrume tutto pugliese coltivato a Ischitella, Rodi Garganico e Vico del Gargano. Questo prodotto delizioso viene utilizzato per realizzare il limoncello fatto in casa, o la speciale crema di limoncello, da assaporare con i dolci tradizionali pugliesi dopo un lauto pranzo in famiglia o con gli amici.

Questo prodotto a cui è stato attribuito il marchio IGP, Indicazione Geografica Protetta, con la registrazione europea e con il Regolamento della Comunità Europea numero 148, del 15 febbraio 2007, si ottiene dalla varietà Femminello Comune, che si distingue in limone a scorza gentile, ovvero il Citrus Limonium tenue Riss, chiamato anche Lustrino ed il limone oblungo, ovvero il Citrus limonium oblungum Riss, chiamato anche Fusillo. Il limone Femminello a scorza gentile si presenta con una forma steroidale e la sua buccia ha un colore giallo chiaro, liscia e con uno spessore molto sottile; il limone oblungo è molto pregiato in quanto non presenta semi nella sua polpa, con una buccia liscia, di colore giallo intenso ed uno spessore medio.

Per ottenere il Limone Femminello il terreno viene lavorato con zappature primaverili e concimazioni, di solito con letame ovino caprino. Prima che ci sia la ripresa vegetativa, si effettuano sistematiche potature primaverili, che vanno a modellare la cupola, garantendo l’equilibrio tra l’attività vegetativa e produttiva.

Questo genere di coltura viene difesa da avversità atmosferiche, con l’uso di frangivento, o da attacchi parassitari, come ad esempio le cocciniglie, causa delle cosiddette fumaggini. Le piante del limone vengono irrigate da maggio ad ottobre, per dare alla luce quello che si considera il limone più antico di tutta Italia. Le varierà del limone Femminello presentano nella buccia una grande quantità di oli essenziali e sono caratterizzate da un profumo molto intenso.

Il nome di questa speciale tipologia di limone, detto “Femminello” si deve all’alta produttività della pianta, con l’albero che raggiunge le 5 fioriture annue. Per accertarvi di acquistare questo tipo di limone prelibato, controllate sempre le indicazioni sulle confezioni, con la dicitura “Limone Femminello del Gargano”, il logo, la dicitura IGP per esteso, il nome del produttore o commerciante, la ragione sociale, l’indirizzo del confezionatore, il peso all’origine.

Un limone insomma dalle origini antichissime e dalle eccellenti qualità, un sapore nostrano coltivato sulle terre del Gargano già dall’anno Mille. Pare inoltre che sin dalla fine dell’Ottocento, sia iniziata un’importante esportazione di questi limoni verso il Canada e gli Stati Uniti.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Promo Aziende
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia