Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Letteratura e Puglia, un connubio presente anche nel Novecento

Letteratura e Puglia, un connubio presente anche nel Novecento

“Il mondo della letteratura pugliese è sempre stato foriero di talenti, anche nel Novecento.”
Letteratura e Puglia, un connubio presente anche nel Novecento

La Puglia non è solo una regione nella quale trascorrere piacevoli vacanze al mare o in cui godere della visione paesaggi spettacolari in tutte le stagioni dell’anno. Il tacco d’Italia conserva anche una letteratura artistica e culturale non indifferente. L’ameno Tavoliere, i promontori a ridosso del mare, lo scrosciare dei fiumi e i panorami mozzafiato hanno avuto un ruolo importante per i letterati nostrani, che non sono pochi. Degli uomini più acculturati del Novecento, impossibile non citare alcuni tra questi che hanno contribuito a dare alla Puglia un’importanza a livello nazionale, e, in alcuni casi, addirittura mondiale.

Vittorio Bodini

Vittorio Bodini, nato a Bari da genitori leccesi nel 1914, è stato un poeta e traduttore italiano molto conosciuto all’estero. Ha dato un contributo importante nella traduzione del ‘Don Chisciotte’ di Miguel de Cervantes, la cui edizione è ancora in vendita con la casa editrice Einaudi. In quanto traduttore di alcune opere letterarie di autori spagnoli come Federico García Loca e Calderón de la Barca. Il barese solo di nascita si è dilettato anche nella scrittura in prosa, come La luna dei Borboni (1952) e Dopo la luna (1956). La morte fisica, sopraggiunta nel 1970, non coincide con quella legata al mondo della letteratura: i suoi studi e le sue poesie sono ancora considerati dei modelli dai quali attingere.

Cosimo Fornaro

Cosimo Fornaro è nato a Taranto nel 1928. L’autore, prima di tutto insegnante di Lettere presso il liceo Classico “Archita” è stato insignito del Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nominato dal Ministero in qualità di responsabile della divulgazione della cultura italiana all’estero, in seguito alle conferenze tenute presso le università di Salisbury, Johannesburg, Cape Town, Berna e non solo. Anche giornalista, Fornaro viene principalmente ricordato in quanto vincitore del premio Viareggio nel 1976. Dopo più di quarant’anni dalla sua morte, il letterato viene ancora ricordato con affetto e stima.

Giacinto Spagnoletti

Importante autore della letteratura del Novecento pugliese è un altro tarantino, Giacinto Spagnoletti. Nato nella città dei due mari nel 1920, il critico e scrittore è stato riconosciuto per aver avuto il merito di essere stato in grado di diffondere in maniera tempestiva la poesia a lui contemporanea grazie alle sue antologie: ‘Antologia della poesia italiana contemporanea’ e ‘Antologia della poesia italiana’.  Spagnoletti, scomparso a Roma nel 2003, è stato anche docente di italianistica in diverse città italiane. Il suo patrimonio culturale comprende poesie, studi letterari e anche romanzi, che vengono tutt’ora letti.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia