News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » Il Lenoci per gli sportivi con disabilità, al via “La scuola di tutti gli sportivi”

Il Lenoci per gli sportivi con disabilità, al via “La scuola di tutti gli sportivi”

L’istituto tecnico statale Lenoci di Bari si conferma all’avanguardia nello sport e nella formazione dei suoi studenti, avanzando progetti innovativi anche dal punto di vista sperimentale.

È già parte del loro programma l’opzione per cui da varie ore di lezione si ritaglia un’ora da dedicare a particolari attività sportive, come pallacanestro, pallavolo, canoa e molte altre. Il tutto per uno scopo specifico: viene così data difatti ad ogni studente la possibilità, al termine degli studi, di diventare non solo programmatore o esperto di economia aziendale ma anche arbitro, istruttore sportivo, creatore di eventi sportivi, gestore di attività atletiche.

I portatori di disabilità avranno d’ora in poi una possibilità in più. Difatti l’istituto Lenoci è stato ad ora il solo selezionato in Italia dal Cip (comitato italiano paralimpico) per portare avanti il progetto “La scuola di tutti gli sportivi”. L’obiettivo è semplice: la creazione di uno scambio di competenze e conoscenze fra tutti i ragazzi, concentrandosi in particolare sui portatori di disabilità, la valorizzazione di questi ultimi e la possibilità per loro di partecipare a percorsi di formazione personalizzati.

È il preside Cataldo Olivieri a spiegare come l’iniziativa rientri nelle logiche dell’istituto, da sempre portato a valorizzare le attività sportive con percorsi formativi, didattici, culturali e sociali. L’accordo con il comitato paralimpico completa quindi un’offerta formativa volta all’inclusione e all’integrazione, dove si è sempre cercato di dare una possibilità in più ad ogni studente.

Il commento del delegato provinciale del Cip Francesco Manfredi è entusiasta, sottolineando come, con il progressivo sviluppo della società e la sua sensibilizzazione sull’argomento i portatori di disabilità trovino sempre più il loro ruolo nel mondo del lavoro. Una sensibilizzazione avviata già dai media, basti pensare a Bebe Vio ed Alex Zanardi che da anni con incredibili vittorie sono entrati nella nostra quotidianità e nei nostri cuori. È dalle scuole che inizia la possibilità di rendere queste passioni un lavoro, un passaggio indispensabile per l’emancipazione delle persone in possesso di disabilità.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia