Barletta: Miseria e Nobiltà
Eventi provincia BAT

Home » Eventi Puglia » Eventi provincia BAT » Lello Arena con “Miseria e nobiltà” al Curci di Barletta

Lello Arena con “Miseria e nobiltà” al Curci di Barletta

Miseria e Nobiltà
Evento
Miseria e Nobiltà
Località
Barletta (BT) - Teatro Curci
Data/periodo
dal 21 al 23 Feb 2020
Orario
21-22 ore 21:15 / 23 ore 18:30
Ingresso
a pagamento

Un simpaticissimo Lello Arena nei panni di Felice Sciosciammocca sarà al Teatro Curci di Barletta con tre spettacoli che si terranno rispettivamente alle 21:15 venerdì e sabato 21 e 22 e alle 18:30 domenica 23 febbraio.

Il celebre testo firmato da Eduardo Scarpetta del 1887 racconta l’amore del giovane nobile Eugenio per Gemma, figlia di Gaetano, un cuoco arricchito. Ad ostacolare il sentimento di Eugenio ci pensa il padre, il marchese Favetti, assolutamente contrario al matrimonio del figlio perché Gemma è la figlia di un semplice cuoco. A questo punto, il giovane si rivolge allo scrivano don Felice affinché possa trovare una soluzione.

Supportato dal salassatore Don Pasquale, assieme alle rispettive famiglie, Felice si reca a casa del cuoco fingendosi un parente nobile di Eugenio. La vicenda si ingarbuglia perché si scopre che anche il vero Marchese Favetti è innamorato di Gemma, tanto da frequentarne la casa sotto mentite spoglie.

IL CAST

Sulla scena, oltre a Lello Arena troviamo Andrea de Goyzueta (Pasquale), Raffaele Ausiello (Eugenio il figlio del Marchese Favetti e Biase voce fuori campo), Fabio Rossi (Marchese Ottavio Favetti), Luciano Giugliano (Gaetano), Marika De Chiara (Gemma, sua figlia), Sara Esposito (Luigino, figlio di Gaetano), Giorgia Trasselli (Concetta, moglie di Pasquale), Maria Bolignano (Luisella, moglie di Felice), Carla Ferraro (Bettina), Irene Grasso (Pupella, figlia di Pasquale e Concetta), Fabio Rossi (Gioacchino Castiello), Alfonso Dolgetta (Vicienzo), Veronica D’Elia (Peppeniello, figlio di Felice).

IL FILM CULT DEGLI ANNI ‘50

La fama di questa pièce teatrale è stata senza dubbio amplificata dalla celebre trasposizione cinematografica del 1954 con TotòSofia Loren e Carlo Croccolo. Nonostante siano evidenti le differenze fra la versione teatrale e quella cinematografica, il testo di Scarpetta si conferma ancora oggi una colonna portante della comicità italiana e della drammaturgia napoletana

La regia è affidata a Luciano Melchionna.

Foto di: Federica Di Benedetto

video

Video

posizione

Mappa

cosa fare

Dove dormire, mangiare e bere

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento