News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » Lecce, c’è un ascensore per ammirare la Basilica “ingabbiata”

Lecce, c’è un ascensore per ammirare la Basilica “ingabbiata”

Lavori in corso? No problem. A Lecce un’impalcatura diventa un potenziale simbolo di attrazione turistica. Un ascensore panoramico permetterà infatti dai prossimi giorni di garantire la fruibilità della basilica di Santa Croce, uno dei “must see” del capoluogo salentino, durante i due anni in cui l’intera facciata dell’edificio resterà ingabbiata dalla struttura metallica a causa dei lavori di restauro e recupero finanziati alla Curia e dalla Regione Puglia con 2 milioni di euro. Santa Croce è considerata il simbolo del barocco salentino, la chiesa è infatti un unicum rispetto agli altri monumenti coevi presenti in città per la cascata decorativa della facciata, e per la fantasia ornamentale. Inoltre il palazzo che le sta a fianco, il Convento dei Celestini, rafforza questa unicità per le armoniose e capricciose decorazioni sulle finestre e sul portale di ingresso.

Santa Croce tornerà ad essere un polo di attrazione turistica

La Chiesa fu costruita nella prima metà del Cinquecento dall’ordine dei Celestini, obbligati a spostarsi dalla loro antica sede, nei pressi del Castello, a causa del progetto di ingrandimento di questo voluto da Carlo V. L’installazione dell’ascensore sulle impalcature esterne è quasi ultimata nel cantiere della ditta appaltatrice dei lavori allestito in via Umberto I, nel cuore del centro storico di Lecce. L’accorgimento permetterà ai turisti di visitare il cantiere e la chiesa in modo inusuale, ammirando da vicino lo storico rosone, fregi e allegorie e allo stesso tempo consentirà di prendere visione dello stato dei lavori. Sulla grande gabbia metallica che già ora ricopre interamente la facciata dell’immobile storico sarà steso un telo su cui sarà raffigurata l’immagine della basilica.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia