News Foggia

Home » Notizie Puglia » News Foggia » Lucera, donato al “Lastaria” un lavaendoscopio di oltre 16.000 €

Lucera, donato al “Lastaria” un lavaendoscopio di oltre 16.000 €

“La donazione è stata ad opera delle famiglie Fantini, Grasso e Cavalli e del Comitato Io sto con il Lastaria.”
Lucera, donato al “Lastaria” un lavaendoscopio di oltre 16.000 €

L’ospedale di Lucera ha avuto in dono un lavaendoscopio, un macchinario utile per la diagnosi dei tumori al colon, stomaco, esofago e duodeno, dalle famiglie Fantini, Grasso e Cavalli della città e dal Comitato “Io sto con il Lastaria”.

I benefattori, dopo essersi consultati, hanno deciso di donare all’unità di endoscopia gastroenterologica del Dipartimento Medico, Geriatrico e Riabilitativo del presidio ospedaliero lucerino il macchinario dal valore di 16.470 euro.

Lavaendoscopio, a cosa serve e perché è importante

Strumento che permette di sanificare, e quindi di riutilizzare con maggiore rapidità gli strumenti endoscopici utilizzati in Gastroenterologia, il lavaendoscopio consente all’operatore di fare più esami in totale sicurezza anche durante il corso della giornata.

Come dichiarato dal dottor Pietro Amatulli, responsabile dell’ambulatorio di Gastroenterologia, l’endoscopia digestiva riveste un ruolo di primaria importanza nell’identificazione di lesioni precoci nell’ambito della prevenzione del cancro dell’esofago, dello stomaco e del colon-retto. “Con questo strumento modernissimo – ha aggiunto – potremo eseguire un ciclo di sterilizzazione certificato della durata di appena 18-20 minuti che consentirà, quindi, di ridurre notevolmente l’attesa tra un esame e l’altro“.

Il commissario straordinario del Policlinico Riuniti di Foggia, il dottor Vitangelo Dattoli, invece, non ha potuto fare altro che ringraziare, a nome di tutta la Direzione Strategica, tutti i benefattori di questa incredibile e importante donazione. Come ha poi aggiunto “In un momento storico impegnativo per tutti, vediamo esaltata la capacità di fare comunità, con attestazioni di vicinanza e di affetto come questa che riempiono di orgoglio e rappresentano per noi una spinta ad operare con sempre maggiore entusiasmo”.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento