News Lecce

Home » Notizie Puglia » News Lecce » Ipotermia neonatale, donata importante macchina al “Fazzi”

Ipotermia neonatale, donata importante macchina al “Fazzi”

“Il nuovo strumento permette l'abbassamento della temperatura corporea dei neonati.”
Ipotermia neonatale, donata importante macchina al “Fazzi”

L’ospedale Vito Fazzi di Lecce ha ricevuto un’importante macchina di ipotermia neonatale di ultima generazione dall’associazione Tria Corda Onlus.

Questo strumento, preziosissimo per la cura dei pazienti più piccoli, permette l’abbassamento della temperatura corporea dei neonati a scopo neuro-protettivo.

Il macchinario, consegnato nella giornata di martedì 7 luglio nel reparto di Neonatologia Nido Utin del Fazzi, è stato ricevuto alla presenza del Direttore generale della ASL Lecce Rodolfo Rollo, del presidente di Tria Corda Onlus Antonio Aguglia e del Direttore facente funzioni del reparto Fernando Del Cuore.

Ridefinizione dell’area pediatrica della ASL di Lecce

Come dichiarato dal direttore Rollo, i ringraziamenti all’associazione Tria Corda Onlus che ha donato la macchina per l’ipotermia neonatale sono dovuti: il prezioso strumento per le cure dei piccolo pazienti si inserisce di fatto all’interno di un percorso virtuoso di ridefinizione dell’area pediatrica su cui la ASL è a lavoro da anni.

L’investimento nella salute dei bambini, ha ricordato Rollo, resta il bene più importante, motivo per il quale tutti gli interventi del Fazzi e la sua programmazione si muovono in questa direzione.

Tria Corda Onlus e Polo Pediatrico del Salento

Fondata nel febbraio 2012 per contribuire alla costruzione di un’organizzazione razionale ed efficiente all’area pediatrica salentina, la Tria Corda Onlus ha siglato un Protocollo d’Intesa con la Regione Puglia e la ASL Lecce nel 2017, per la realizzazione del Polo Pediatrico del Salento.

Questa nuova struttura specialistica, collocata all’interno dell’Ospedale Vito Fazzi, è pensata come centro di riferimento interprovinciale, in stretto collegamento con la pediatria del territorio.

Alle tante iniziative, dunque, si aggiunge in questi giorni quella dell’arrivo dell’importante macchina di ipotermia neonatale.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento