Scorrano: Io diverso…da chi
Eventi provincia Lecce

Home » Puglia Eventi » Eventi provincia Lecce » “Io diverso…da chi”, a Scorrano una serata contro la violenza

“Io diverso…da chi”, a Scorrano una serata contro la violenza

Io diverso…da chi
Evento
Io diverso…da chi
Località
Scorrano (LE) - Piazza Vittorio Emanuele II
Data/periodo
23 Nov 2019
Orario
ore 18:30
Ingresso
gratuito

A ridosso della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che si celebrerà il 25 novembre, nella città di Scorrano si terrà una serata speciale, a conclusione del progetto “Io diverso…da chi”, campagna di informazione, prevenzione e sensibilizzazione mirata a contrastare la discriminazione di genere, stereotipi e pregiudizi.

Ottenuto il contributo dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la cittadina del Salento, famosa per le sue luminarie, è riuscita a creare una forte sinergia tra bambini, studenti e genitori, rilanciando una dinamica sociale di “comunità collaborativa” contro qualsiasi forma di violenza e discriminazione.

Educare i giovani alla non-violenza

Protagonisti del progetto sono stati gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Scorrano e del Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Maglie, che hanno preso parte a quattro laboratori didattici: laboratorio di difesa personale, laboratorio teatrale, laboratorio giuridicoEducare alla Parità” e laboratorio di psicologia, finalizzati a promuovere una corretta conoscenza e cultura della violenza, oltre alle modalità concrete per riconoscerla, contrastarla e denunciarla. Gli stessi studenti hanno figurato nel cortometraggio “(NON) SEI IL MIO EROE” in cui si racconta come modelli familiari violenti possano influenzare l’azione e il comportamento di molti bambini e ragazzi.

La serata del 23 novembre, in piazza Vittorio Emanuele III, sarà un’occasione per presentare alla città tutte le fasi progettuali della campagna. Inoltre, saranno invitati ad intervenire, con una toccante testimonianza, alcuni genitori-coraggio che, con dignità, perseveranza e sofferenza, dovuta ad una perdita impossibile da comprendere, continuano a raccontare la storia dei rispettivi figli, portandone alto il nome attraverso progetti e attività di sensibilizzazione. Loro sono Imma Rizzo – mamma di Noemi Durini, Maria Catrambone Raso (Torino) – mamma di Michele Ruffino, vittima di bullismo a 17 anni e Nino Salamone (Catania) – papà di Valentina Salamone, vittima di violenza a 19 anni.

La speranza è che la loro battaglia diventi la battaglia di tutti, affinché questo fenomeno diventi, un giorno, solo un brutto ricordo.

posizione

Mappa

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Sconti e offerte
Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento