News Brindisi

Home » Notizie Puglia » News Brindisi » Imprese culturali e creative di Puglia, bando per oltre 2 milioni

Imprese culturali e creative di Puglia, bando per oltre 2 milioni

“Il finanziamento sosterrà i progetti che puntano a valorizzare l'identità e il talento pugliese.”
Imprese culturali e creative di Puglia, bando per oltre 2 milioni

Dal Gargano al Salento in sostegno delle imprese culturali e creative. È questo il nuovo bando regionale dell’Assessorato all’industria turistica e culturale, attivo per quaranta giorni a partire dal 22 gennaio, e si occuperà di valorizzare l’identità e il talento pugliese.

I progetti, che rientrano nel Programma Straordinario 2020 e mettono in campo due milioni e 400mila euro per sostenere progetti fino a 15mila o fino a 30mila euro. A poter presentare la domanda di partecipazione sono quindi tutte quelle iniziative di spettacolo alle quali possono essere aggiunte manifestazioni espositive, progetti editoriali, iniziative per la promozione della lettura e anche convegni, seminari, workshop, eventi, rassegne, ricerche, studi e premi.

Il bando pensato per le imprese più piccole

Il bando, come ha dichiarato l’assessore Loredana Capone, è nato per sostenere le imprese più piccole ma che hanno comunque qualcosa da dire ai territori. Ogni pezzo, affinché nessuno resti al margine, è fondamentale per completare l’offerta culturale e turistica della regione perché il teatro, la musica e la danza costituiscono dei tratti identitari della Puglia ma non solo. Queste tradizioni sono fondamentali anche perché favoriscono il lavoro di rete tra l’associazionismo culturale.

Come ha ricordato la Capone, ciò che rende premiante questo bando è la partecipazione collettiva e il partenariato. Le arti e la cultura, infatti, sono un terreno fertilissimo per la collaborazione, nella quale i giovani possono lavorare insieme per sperimentare nuovi modelli organizzativi e produttivi. La Regione, dunque, vuole accompagnare questo percorso di progettualità e innovazione per permette alla cultura di diventare quell’ascensore sociale capace di cambiare nel profondo le carte dell’economia dei territori per garantire alle nuove generazioni un futuro migliore e più equo.

In questa epoca di grandi diseguaglianze e di ampi divari economici che creano barriere sociali tra noi alimentando un senso di ingiustizia e indebolendo il nostro senso di comunità, si può e si deve puntare alla cultura di Puglia, il cui recupero può avvenire sentendosi parte di una comunità unita e inclusiva e che potrà incidere positivamente sull’economia e sull’occupazione.

Le domande di partecipazione, redatte esclusivamente sui moduli disponibili on line , dovranno essere compilate sulla piattaforma https://www.dms.puglia.it.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento