Manfredonia: I luoghi della Passione
Eventi provincia Foggia

Home » Puglia Eventi » Eventi provincia Foggia » I Riti della Settimana Santa: fede e tradizione negli Ipogei Capparelli

I Riti della Settimana Santa: fede e tradizione negli Ipogei Capparelli

I luoghi della Passione
Evento
I luoghi della Passione
Località
Manfredonia (FG) - Ipogei Capparelli
Data/periodo
dal 25 mar al 2 apr 2018
Ingresso
gratuito

Comincia a prendere forma il quadro dei suggestivi riti dedicati alla “Settimana Santa in Puglia”. Tra le iniziative di maggior rilievo, spicca quella dedicata alla rievocazione della Passione di Cristo nella splendida cornice degli Ipogei Capparelli.

Michele D’Errico (Presidente del Gal DaunOfantino), Padre Luis Hernan Olivos Aguilar (Parroco della Santa Maria Regina di Siponto e rappresentante delle altre parrocchie coinvolte: San Carlo, San Pio, Sacra Famiglia) e Michele De Meo (Console Touring Club Italia) hanno reso pubblici i dettagli dell’iniziativa che si snoderà in quattro appuntamenti:

  • Domenica 25 marzo (Domenica delle Palme) – Via Crucis
  • Giovedì 29 marzo – Adorazione del Santo Sepolcro
  • Domenica 1 aprile (Domenica di Pasqua) – Concerto al tramonto
  • Lunedì 2 aprile (Pasquetta) – Open day con visite guidate gratuite

Dopo lo straordinario successo dell’evento natalizio Accadde in una grotta, gli Ipogei Capparelli, recentemente restaurati e restituiti al loro antico splendore, tornano ad essere una location d’eccezione per ospitare una manifestazione che mescola fede, cultura e tradizione, sempre alla luce della valorizzazione del territorio e della suggestiva Necropoli più antica della Daunia. Non a caso l’appuntamento rientra fra quelli previsti dal “Piano di Azione Locale”, presentato alla Regione Puglia per la valorizzazione del territorio, attraverso i beni storici, artistici, archeologici e delle tradizioni.

Ipogei Capparelli

La città tardo-antica e altomedievale di Siponto custodisce questo complesso cimiteriale, anticamente noto con l’appellativo di “grotte di Siponto”, che solo successivamente prese il nome della omonima masseria di Capparelli, le cui stalle hanno inglobato i sottostanti ambulacri. L’uso di questa necropoli, molto probabilmente, cessò intorno al X-XI sec. in virtù del fatto che le reliquie del corpo santo, originariamente deposte nel cimitero fuori le mura, furono traslate all’interno della città. Fu a partire dalla fondazione di Manfredonia, intorno al XIII secolo, che il complesso cimiteriale di Capparelli fu adoperato come principale cava di tufi per costruzione.

posizione

Mappa

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità

Eventi e sagre

Ricette pugliesi

Notizie rilevanti

Sconti e offerte

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia