News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » Il pugliese Giuseppe Lombardi è il miglior giovane oncologo d’Italia

Il pugliese Giuseppe Lombardi è il miglior giovane oncologo d’Italia

“Il riconoscimento dell'Associazione Italiana di Oncologia Medica per il suo studio sul glioblastoma.”
Il pugliese Giuseppe Lombardi è il miglior giovane oncologo d’Italia

Il pugliese oncologo Giuseppe Lombardi è il migliore d’Italia. A dirlo l’Associazione Italiana di Oncologia Medica, che attribuirà al quarantenne di San Giovanni Rotondo con il prestigioso Premio Marco Venturini.

Si concluderà oggi la tre giorni del Congresso Nazionale di Roma iniziata lo scorso 25 ottobre e che ha visto il medico, attualmente dirigente dell’Istituto Oncologico Veneto, ottenere il riconoscimento.

Lo studio sul gliobastoma

Ad aver contraddistinto Lombardi è stato un suo studio compiuto sul glioblastoma e nello specifico sull’efficacia di un nuovo farmaco, il regorafenib, in parte finanziato dall’Associazione Luca Ometto e che dovrebbe aumentare la qualità e l’aspettativa di vita del paziente.

L’ottimo lavoro dell’oncologo era infatti già stato apprezzato da una delle più prestigiose riviste in ambito scientifico, la Lancet Oncology, la quale aveva pubblicato la ricerca del pugliese dal titolo Regorafenib compared with lomustine in patients with relapsed glioblastoma (REGOMA): a multicentre, open-label, randomised, controlled, phase 2 trial.

Quello pubblicato dalla Lancet Oncology è stato in realtà solo l’ultimo studio di una lunga serie: Giuseppe Lombardi è autore di oltre 80 pubblicazioni su riviste internazionali ed è uno dei principali ricercatori di numerosi studi clinici su innovativi trattamenti per i pazienti affetti da tumori cerebrali.

La carriera di Giuseppe Lombardi

Lombardi, dopo essersi laureato con lode all’Università di Padova, nel 2014 ha conseguito il titolo di dottorato in Oncologia e Chirurgia Oncologica con una tesi sui biomarcatori tumorali nei pazienti affetti da glioma.

Lo studio dei tumori cerebrali è sempre stato al centro delle attenzioni del giovane medico, che ha ampliato e approfondito la loro ricerca sia dal punto di visto clinico che di laboratorio anche all’estero, dove ha lavorato nel Dipartimento di Neuro-Oncologia del “Memorial Sloan Kettering Cancer Center” a New York e il dipartimento di Neuro-Oncologia dell’Ospedale “Pitiè-Salpetriere-Università di Parigi VI”, a Parigi.

Il pugliese, inoltre, è anche un membro delle più importanti associazioni scientifiche nazionali ed internazionali di neuro-oncologia: EORTC brain tumor group, European Association of Neuro-Oncology (EANO), Associazione Italiana di Neuro-Oncologia( AINO), Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM). 


Data:

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Sconti e offerte
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia