News Foggia

Home » Puglia Notizie » News Foggia » Giro d’Italia, domani in Puglia la tappa più a sud dello Stivale

Giro d’Italia, domani in Puglia la tappa più a sud dello Stivale

“Gli atleti partiranno da Cassimo, in Lazio, e arriveranno a San Giovanni Rotondo.”
Giro d’Italia, domani in Puglia la tappa più a sud dello Stivale

Il Giro d’Italia è pronto per tornare in Puglia. Dalle prime ore di domani mattina, i ciclisti giungeranno in regione dopo la partenza da Cassino, in Lazio.

Tappa di 233 km

Questa tappa sarà molto lunga per gli atleti: durante i 233 km che verranno percorsi i 190 su strade a scorrimento veloce ampie e rettilinee con alcune gallerie, ma senza particolari asperità.

Le vere difficoltà inizieranno in Puglia: già a 30 km dall’arrivo si affronterà Coppa Casarinelle, che sale a tornanti con pendenze del 6-5% sul Gargano e porta a 15 km dall’arrivo, che sarà a San Giovanni Rotondo.

Il finale, in particolare, sarà molto ondulato e planimetricamente mosso. Dopo la salita fino ai -6 km dall’arrivo, si scenderà fino ai -3 per risalire attraverso la città e affrontare l’ultima breve discesa dai -2 all’ultimo chilometro.

La Puglia che accoglierà il Giro d’Italia

Numerosi turisti sono pronti per attendere l’arrivo dei turisti a San Giovanni Rotondo, sebbene non siano mancate le polemiche: questi luoghi saranno quelli più a sud si tutto il 102 esimo Giro d’Italia: oltre ad essere escluse le altre località di Puglia saranno totalmente assenti tutte le altre regioni dello Stivale.

La sesta giornata del tour, dunque, arriverà domani nei luoghi di San Pio. I ciclisti lasceranno il Lazio attraversando l’Appennino centromeridionale, passando per IsernaBojano Campobasso prima dell’arrivo in PugliaLuceraFoggia, la salita di Coppa Casarinelle Rignano Garganico saranno toccati dalle bici prima dell’arrivo a San Giovanni Rotondo.

Una bella fatica quella a cui verranno sottoposti domani gli atleti, che pedaleranno da una parte all’altra dell’Italia percorrendo 233 Km.

Tante polemiche

Il fatto che il sud Italia sia poco presente nella 102 esima edizione, però, stando a quanto dichiarato da Carmine Castellano, storico direttore del Giro fino al 2003, è una situazione normale, che è capitata diverse volte anche a Nord.

Per accogliere il Giro d’Italia, infatti, devono arrivare candidature da parte delle amministrazioni locali, che, a quanto pare, quest’anno sono venute meno.

La speranza e l’augurio di tutto il Mezzogiorno è quello di far tornare il Sud protagonista di questo incredibile appuntamento sportivo.

È possibile seguire la 6a tappa su Rai2, a partire dalle 14:30.

video

Video


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità

Eventi e sagre

Ricette pugliesi

Notizie rilevanti

Promo Aziende

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia