News Lecce

Home » Puglia Notizie » News Lecce » First Lego League, quattro leccesi nella competizione robotica

First Lego League, quattro leccesi nella competizione robotica

“I quattro ragazzi leccesi hanno costruito un modellino sull'abitabilità di Marte.”
First Lego League, quattro leccesi nella competizione robotica

La Puglia è stata presentata in Sicilia alla competizione di robotica e scienza pensata per i più piccoli grazie ad un team d’eccellenza tutto made in Lecce. First Lego League, questo il nome dell’evento, è un concorso mondiale per le qualificazioni tra squadre di bambini e ragazzi che progettano, costruiscono e programmano robot autonomi, applicandoli a problemi reali di grande interesse generale, ecologico, economico e sociale per creare soluzioni innovative.

All’evento siciliano che si è tenuto nella città di Pachino hanno partecipato quattro ragazzini leccesi, la cui età varia dai 10 ai 12 anni: Andrea, Giorgio, Pietro, Raffaele della squadra Astroranpigio. I quattro hanno creato un originale modello sull’abitabilità del pianeta Marte.

Dopo gli studi su elettromagnetismo, spazio e atmosfera compiuti dai ragazzi di Lecce sul pianeta rosso, i piccoli scienziati hanno ideato il modellino che hanno poi portato alla First Lego League per mostrare il proprio capolavoro, rigorosamente costruito con i mattoncini più famosi al mondo.

Questo lavoro è nato grazie alla collaborazione con l’Associazione Culturale Tribù Digitale. Per una resa della costruzione, inoltre, i piccoli scienziati del team Astroranpigio sono partiti dalla visita al parco astronomico di Salve Sidereus e hanno chiesto il parere di esperti divulgatori scientifici di astronomia e degli ingegneri aerospaziali pugliesi.

Cos’è la First Lego League

La competizione alla quale hanno partecipato i giovani pugliesi prevede che le squadre debbano realizzare un robot autonomo che realizzi il maggior numero delle missioni presenti sul tavolo durante la gara della durata di poco meno di 3 minuti.

La First Lego League è una sfida mondiale che ingloba ragazzi dai 9 ai 16 anni che costruiscono robot autonomi. L’obiettivo di questa manifestazione, è, oltre a far avvicinare i giovani alla scienza, è quello di far acquisire ai ragazzi delle competenze utili al loro futuro lavorativo, avvicinandoli a delle potenziali carriere in ambito sociale, scientifico e ingegneristico.

I 4 ragazzi leccesi a Pachino hanno dovuto dimostrare di riuscire a lavorare in gruppo e di rispettare tutti gli altri partecipanti. Questo obiettivo è stato raggiunto senza alcun tipo di problema dai giovani che hanno portato in alto il nome della Puglia.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia