News Bari

Home » Notizie Puglia » News Bari » Fase 2 in anticipo in Puglia, quali sono le attività che ripartono

Fase 2 in anticipo in Puglia, quali sono le attività che ripartono

“Ecco cosa riaprirà in Puglia da oggi.”
Fase 2 in anticipo in Puglia, quali sono le attività che ripartono

La Regione Puglia gioca d’anticipo e permette a diverse attività di tornare in azione già da oggi. Riapriranno le attività del mondo della ristorazione, i cimiteri, le spiagge ioniche e adriatiche saranno riaperte ai pescatori e molto altro.

La decisione è culminata con un’ordinanza emanata nella giornata di ieri firmata dal governatore Michele Emiliano a seguito di una lunga riunione, e definisce chiaramente la giornata del 29 aprile come la data d’inizio per tutto il tacco dello stivale dell’attesa Fase 2. Diversi privati saranno coinvolti e sarà possibile iniziare a vivere stralci di vita ordinaria con ordine e misura.

Nello specifico, potranno prendere il via innanzitutto le tanto attese attività di ristorazione, sebbene sia ancora proibito il consumo all’interno e all’esterno ma prevedendo esclusivamente l’asporto.

Cosa riapre in Puglia oggi

Non si fermano qui le novità che riguardano questa Fase 2 e che partiranno dalla giornata di oggi.

I cimiteri riaprono i loro cancelli, permettendo l’ingresso a chiunque desideri passare a salutare i propri cari, sempre nei limiti delle logiche della sicurezza comune con mascherine e mantenendo il canonico metro minimo di distanza tra tutti coloro che vi entreranno.

Anche gli amanti della pesca amatoriale avranno di che gioire, visto che sarà possibile tornare a praticare il tanto amato sport lungo tutta la costa regionale, dall’Adriatico allo Ionio. Con loro saranno attive anche le attività di supporto alle imbarcazioni navali da diporto come la manutenzione e la riparazione. Con loro, tutti i centri dedicati alla toelettatura animale potranno esercitare liberamente la loro attività.

Il 4 maggio, tra poco meno di una settimana, la Fase 2 entrerà nel vivo potranno riaprire senza alcun problema di sorta gli stabilimenti balneari e delle attività agricole amatoriali e di allevamento, nonché di campeggi e strutture ricettive all’aperto. Anche manutenere le seconde case di proprietà sarà tra le nuove possibilità attive dal prossimo lunedì. L’obiettivo è garantire la migliore qualità della vita possibile in corrispondenza della possibilità di contenere nel miglior modo possibile le necessità dettate dall’attuale fase di lockdown.

La classica vita quotidiana sembra un po’ più vicina, mentre si attendono i prossimi sviluppi.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento