News BAT

Home » Notizie Puglia » News BAT » De Nittis è nel libro dei 59 personaggi illustri sepolti a Parigi

De Nittis è nel libro dei 59 personaggi illustri sepolti a Parigi

“La presentazione del progetto editoriale sarà a Bari e Barletta il 14 febbraio.”
De Nittis è nel libro dei 59 personaggi illustri sepolti a Parigi

C’è un po’ di Puglia e di Barletta all’interno dell’iniziativa a cura del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che, in collaborazione con l’Ambasciata di Francia in Italia, ha deciso di fare un omaggio editoriale agli italiani illustri sepolti nel cimitero monumentale di Parigi.

Il libro, che sarà presentato a Roma e Barletta e Bari, dal nome L’Italia del Père-Lachaise. Vies extraordinaires des Italiens de France et des Français d’Italie, annovera tra le sue pagine 59 personaggi illustri, tra i quali, come anticipato, c’è anche il barlettano Giuseppe De Nittis.

La sua menzione, dunque, implica quanto il pittore sia stato fortemente apprezzato in Francia, tanto da essere ancora ricordato dopo 136 anni dalla sua morte.

La presentazione del libro a Barletta

Il ritorno simbolico del pittore sarà dunque nella sua casa natia venerdì 14 febbraio, quando, nel prestigioso Palazzo Della Marra, ci sarà la presentazione del volume alle ore 20:00.

All’incontro, oltre alle autorità civili e istituzionali, al sindaco di Barletta Cosimo Cannito, all’assessore alla Cultura Graziana Carbone e alla dirigente del settore Beni e Servizi Culturali del comune, Santa Scommegna, saranno presenti il Console Generale d’Italia a Parigi, Emilia Gatto; il consigliere del Comites Michele Cioce; il coordinatore del Progetto Père-Lachaise, Francesco Lisetto; la direttrice del Polo museale della Puglia e coautrice della voce del libro su Amedeo Modigliani, Mariastella Margozzi; la dottoressa Francesca Marocchino, professore presso l’IESA Institut d’Etudes Supérieures des Arts a Parigi nonché presidente dell’Associazione Synergia Puglia; l’architetto e designer Amedeo D’Albis e la storica dell’arte Giusy Caroppo.

Come sarà spiegato durante l’incontro, Giuseppe De Nittis si stabilì regolarmente a Parigi nel 1868, dove iniziò a frequentare un ricco circo culturale che influenzò sicuramente le sue opere d’arte.

Prima che la morte lo cogliesse a soli 38 anni, l’artista diede vita a grandi capolavori, come ad esempio Il salotto della principessa Mathilde, La guardiana delle oche e Colazione in giardino.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento