News Lecce

Home » Notizie Puglia » News Lecce » Coronavirus, l’agricoltura pugliese non si ferma

Coronavirus, l’agricoltura pugliese non si ferma

“Da Lecce a Bari, da Foggia alla Bat, a Brindisi e Taranto le imprese agricole sono attive.”
Coronavirus, l’agricoltura pugliese non si ferma

Tutte le imprese agricole, da Lecce a Bari, da Foggia alla Bat, da Brindisi a Taranto, sono attive.

Il comma 4 del decreto dell’11 marzo, infatti, conferma le attività del settore primario come essenziali, riconoscendone il ruolo strategico per l’economia.

Le attività legate al comparto agricolo, zootecnico e di trasformazione agro-alimentare, comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi, sono attualmente garantite. A comunicarlo il presidente regionale di CIA Agricoltori Italiani della Puglia, Raffaele Carrabba, invitato a intervenire su una questione che, dopo l’ultimo decreto emanato dal Governo, aveva sollevato alcuni dubbi tra gli agricoltori.

Da eco il presidente provinciale di CIA Salento, Benedetto Accogli, che ha sottolineato come in questo momento così cruciale per le famiglie e le imprese, la produzione e la reperibilità dei generi alimentari è una priorità assoluta, seconda solamente alle attività dei servizi sanitari.

Importanza di un cibo sicuro e di qualità

Proprio per questo motivo, dunque, le imprese agricole e gli allevatori sono invitati a non mollare in quanto oggi più che mai risulta fondamentale garantire un cibo che possa essere espressione di qualità, sicurezza e salubrità.

D’accordo con quanto dichiarato da Carrabba e Accogli, sono anche le altre declinazioni territoriali pugliesi della grande organizzazione agricola: che si tratti di alcuni agricoltori del barese, del tarantino o del brindisino poco importa: ciò che è certo è che le aziende stanno prendendo ogni possibile precauzione per salvaguardare i propri lavoratori dal rischio di contagio.

Non appena l’emergenza sanitaria sarà finita, ha ricordato il presidente regionale di CIA Agricoltori Italiani, servirà ripartire bene e imprimere un’accelerazione a tutte le questioni dalle quali dipende il rilancio dell’agricoltura.

Anche nel momento più critico della storia recente dell’Italia, infatti, gli agricoltori non si stanno tirando indietro, permettendo di garantire le forniture negli ipermercati grazie a un sistema di filiera che fa fede proprio nelle aziende agricole e zootecniche.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento