News BAT

Home » Notizie Puglia » News BAT » Coronavirus, l’appello del sindaco Cosimo Cannito

Coronavirus, l’appello del sindaco Cosimo Cannito

“Il sindaco ha esortato a rispettare le normative diffuse dal Governo.”
Coronavirus, l’appello del sindaco Cosimo Cannito

L’attuale emergenza del coronavirus ha iniziato a colpire anche Barletta. Proprio per questo il sindaco Cosimo Cannito ha deciso di lanciare un appello all’intera città.

Ecco quali sono state le sue parole:

“Il coronavirus sta condizionando la nostra vita. È un momento difficile per il nostro paese, per la nostra città. Per questo, tutti, siamo chiamati a un compito molto arduo, sconfiggere il virus e ritornare alla normalità. Nessuno è escluso! Lo dobbiamo fare per i nostri figli, per i nostri anziani, per la nostra economia. Il nostro senso civico ci deve unire e farci sentire responsabili, dobbiamo e ripeto dobbiamo adempiere a tutte le prescrizioni disposte dal Governo.

Non vi nascondo la mia preoccupazione, come sindaco e come medicoIl mio consiglio è di non prendere sottogamba la situazione. Osservo invece, soprattutto tra i giovani, una sottovalutazione del rischio. Niente è di più sbagliato! In questi giorni, in queste ore di duro lavoro, ho l’obbligo di assumere misure drastiche che modificheranno la nostra vita e che inevitabilmente limiteranno la nostra libertà. E’ il sacrificio che dobbiamo fare per una causa comune. Devo purtroppo notificare la chiusura dei luoghi di aggregazione sociale, pub, mercati, cinema, palestre eccetera, come disposto dal Dpcm, che rende obbligatorio rispettare e far rispettare la distanza sociale di un metro tra le persone.

Cari cittadini, sento il dovere di chiedervi una collaborazione attiva, convinto come sono che senza la vostra partecipazione al progetto non sconfiggeremo il coronavirus, perché le istituzioni pubbliche da sole non potranno mai farcela. Il mio è un umile appello al vostro senso di responsabilità, non diffondiamo false notizie e non ci facciamo prendere dall’angoscia. Ogni epidemia passa, non sappiamo quando, con quali danni e se saremo chiamati, come io temo, a ulteriori restrizioni. L’auspicio è quello di ritornare al più presto alla vita normale, ai nostri affetti alle relazioni sociali ed economiche. Grazie, confido in voi”.

video

Video


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento