Barletta: Com'eri vestita?
Eventi provincia BAT

Home » Eventi Puglia » Eventi provincia BAT » “Com’eri vestita?”, la mostra simbolo contro la violenza sulle donne a Barletta

“Com’eri vestita?”, la mostra simbolo contro la violenza sulle donne a Barletta

Com'eri vestita?
Evento
Com'eri vestita?
Località
Barletta (BT) - Sala Conferenze del Castello
Data/periodo
dal 19 al 21 Feb 2020
Orario
dalle 09:30 alle 12:30 / dalle 16:00 alle 18:30
Ingresso
gratuito

La mostra simbolo contro la violenza sulle donne arriva, dopo il precedente evento di Castellana Grotte, anche a Barletta. Dal 19 al 21 febbraio, nella sala conferenze del Castello Svevo, ci sarà Com’eri vestita?, rappresentazione itinerante contro gli stereotipi che colpevolizzano le vittime di stupri.

Nata da un’idea dell’Università del Kansas, negli USA, e poi approdata in Italia grazie all’associazione Libere Sinergie, “Com’eri vestità?” è il classico quesito che viene (in maniera del tutto inopportuna) rivolto alle donne che hanno subito una violenza sessuale. Questa domanda, dunque, non fa altro che aggiungere dolore al dolore e sembra quasi presupporre che indossando abiti meno succinti si sarebbe potuto evitare lo spiacevole incidente.

Proprio per contrastare questi pregiudizi e per contribuire a destrutturare questa atavica concezione, l’evento promosso dall’Osservatorio “Giulia e Rossella”, centro antiviolenza, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, assessorato Pari Opportunità, e della Regione Puglia, sarà un’occasione per partecipare a una mostra dall’altissima valenza sociale.

Donne violentate, i loro abiti

Com’eri vestita? rappresenta, dunque, un’installazione con 17 abiti indossati da donne che sono state vittime di stupro, che saranno esibiti nella sala conferenze del Castello Svevo di Barletta.

17 è un numero assolutamente simbolico: basti pensare che L’ONU ha stimato che una donna su tre nel mondo è vittima di violenze o stupro, considerate tra le più abominevoli forme di brutalità che si possano mai perpetrare al gentil sesso. Questo comportamento è originato da una sub cultura machista che considera tutt’ora il genere femminile inferiore e quindi, sempre secondo dei folli versimeritevole di attenzioni non volute. Lo stupro, dunque, non è un gesto spregevole che lascia solo segni sul corpo, le ferite più profonde sono quelle inflitte all’anima, alla dignità e alla consapevolezza di sé.

Orari e giorni della mostra

La mostra sarà aperta ogni giorno da mercoledì 19 fino al 21 febbraio ai seguenti orari:

  • mattina dalle ore 09:30 alle 12:30
  • pomeriggio dalle ore 16:00 alle 18:30
La locandina di "Com'eri vestita?"
posizione

Mappa

cosa fare

Dove dormire, mangiare e bere

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento