Novoli: Qualche estate fa
Eventi provincia Lecce

Home » Eventi Puglia » Eventi provincia Lecce » “Qualche estate fa”, a Novoli l’omaggio di Claudia Gerini al Califfo

“Qualche estate fa”, a Novoli l’omaggio di Claudia Gerini al Califfo

Qualche estate fa
Evento
Qualche estate fa
Località
Novoli (LE) - Teatro comunale
Data/periodo
15 Gen 2020
Orario
ore 21:00
Ingresso
a pagamento

Nove quadri raccontati da altrettante nove donne, tutte interpretate dalla meravigliosa Claudia Gerini.

Si presenta così il concerto-spettacoloQualche estate fa. Vita, poesia e musica” che porta in scena la vita di Franco Califano, a sette anni dalla sua scomparsa. Accompagnata dal Solis String Quartet (Vincenzo Di Donna e Luigi De Maio violini; Gerardo Morrone viola; Antonio Di Francia violoncello), l’attrice romana è pronta ad incantare il pubblico del Teatro Comunale di Novoli in occasione di Fòcara Off per la festa di Sant’Antonio Abate, mercoledì 15 gennaio.
L’incasso della serata sarà devoluto in beneficenza alla Caritas.

Tutto il resto è noia

Ogni quadro che scandisce lo spettacolo culmina con una canzone del Califfo, mentre i racconti rievocano aspetti e storie riferibili, nella realtà, all’uomo e all’artista. Vita personale e vita artistica si intersecano in una galleria di donne, forse mai esistite, ma tutte legate idealmente al cantautore romano.

L’allusione è, ovviamente, a quell’universo femminile privilegiato da Califano, poeta e artista che ha sempre vissuto intensamente, rifiutando la noia fino al suo ultimo istante di vita.

Un tempo piccoloUn’estate faIo non piango, MinuettoLa nevicata del ’56,La musica è finitaIo m’embriacoLa mia libertà e Tutto il resto è noia. : queste sono solo alcuni dei suoi brani di maggior successo, riproposti dal Solis String Quartet, mentre la Gerini, nella doppia veste di attrice e cantante, racconta la vita, la poesia e la musica del Califfo.

 «Califano – racconta il regista – è un labirinto di canzoni, vita vissuta, monologhi, scrittura, amicizie e aneddoti infiniti; e non solo. È una fusione sinergica di più elementi: Tripoli, Milano e Amalfi, e soprattutto Roma, i fotoromanzi e il carcere, reality show e poesia». A curare la regia dello spettacolo è Massimiliano Vado, mentre Stefano Valanzuolo firma il soggetto e la sceneggiatura, declinando il testo interamente al femminile per evitare qualsiasi tipo di raffronto col modello originale. .

video

Video

posizione

Mappa

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento