News Bari

Home » Notizie Puglia » News Bari » Taormina Fest, premio miglior regia a due pugliesi

Taormina Fest, premio miglior regia a due pugliesi

“Il loro film, girato anche nella Foresta Umbra, sarà su Netflix a partire dal 14 luglio.”
Taormina Fest, premio miglior regia a due pugliesi

Roberto De Feo e Paolo Strippoli, due registi pugliesi, hanno conquistato il Premio Miglior Regia del Festival di Taormina con il loro “A Classic Horror Story”, girato anche nella Foresta Umbra. Un’assoluta novità nel variegato universo del cinema horror, con un richiamo alla leggenda di Osso, Mastrosso e Carcagnosso, tre fratelli spagnoli che avrebbero portato in Italia le organizzazioni mafiose.

L’esperienza della co-regia tra Roberto De Feo e Paolo Strippoli si è svolta in armonia e con passione. Un flusso creativo facilitato dal terreno comune condiviso dai due registi: l’amore per il genere horror e il desiderio di omaggiarlo. A seconda delle scene, De Feo e Strippoli si dividevano il lavoro: per il primo take uno parlava con gli attori, l’altro seguiva la macchina da presa, e dal take successivo i ruoli si invertivano in un arricchimento continuo della messa in scena.

“A classical horror story”, il dietro le quinte

Non sono mancati momenti difficili sul set. Una delle scene più complesse da realizzare è stata la tortura di Mark. Gli attori sotto le maschere di Osso, Mastrosso e Carcagnosso dovevano adoperare il torchio che toglie la vita al personaggio. La difficoltà era dover girare la manovella indossando maschere ben più grandi del loro volto e con visibilità limitata. Will Merrick (l’interprete di Mark) era stato messo in sicurezza e gli aculei che gli calavano sugli
occhi erano di gomma.

Come ogni horror che si rispetti, gli attori hanno dovuto sostenere una sfida mentale e fisica importante: tra corse su declivi scoscesi in mezzo al bosco e sacrifici che li vedevano legati a un palo e grondanti sangue, la loro disponibilità si è rivelata immensa e fondamentale.

La casa dall’architettura singolare è stata costruita appositamente per il set e smantellata a fine riprese. Viverla ed entrarci dava la stessa sensazione di visitare un parco giochi: nascondeva passaggi segreti che facilitavano le riprese e pareti rimovibili per permettere punti macchina inusuali. È stata progettata sulla base del piano inquadrature di De Feo e Strippoli ed è una dei protagonisti del film al pari degli attori principali.

Sarà possibile guardare “A Classic Horror Story” a partire dal 14 luglio su Netflix.

video

Video


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento