Secondi piatti pugliesi

Home » Ricette Pugliesi » Secondi piatti pugliesi » Cime di rapa con acciughe e pangrattato, contorno terra e mare pugliese

Cime di rapa con acciughe e pangrattato, contorno terra e mare pugliese

Cime di rape con acciughe e pangrattato
Cime di rape con acciughe e pangrattato
Porzioni
4 persone
Difficoltà
facile
Costo
basso
Calorie (per porz.)
94 calorie
Grassi (per porz.)
2 grammi
Preparazione
10 minuti
Cottura
15 minuti
Tempo totale
25 minuti

presentazione ricetta Presentazione

Con le cime di rapa con acciughe e pangrattato si parla di un piatto capace di mescolare tradizione a maestria ai fornelli. Chi pensa alla Puglia vi associa immediatamente le cime di rapa. Un po’ per tradizione folkloristica, un po’ per la storia delle coltivazioni locali, si pensa spesso alla particolare verdura come simbolo di quelli che sono i piatti tipici del Tacco d’Italia, freschi e peculiari.

Le cime di rapa sono colture incredibilmente salutari sull’individuo, capaci di racchiudere una grande percentuale di sali minerali, ferro, fosforo, calcio e una vasta varietà di vitamine, come la A, la B e la C. Sono inoltre perfetti antiossidanti, remineralizzanti e depuratori dell’organismo, consigliate in caso di carenza di energie.

La Puglia è inoltre rinomata per il suo pescato, essendo attorniata da alcune delle più belle coste dello stato. Le acciughe si presentano qui come un pesce davvero semplice da catturare e presente abitualmente sulle tavole locali. Le cime di rape con acciughe e pangrattato si dimostrano così una ricetta gustosa e caratteristica, un contorno davvero particolare e un secondo unico.

Ingredienti per le cime di rape con acciughe e pangrattato

  • 400 g di cime di rape
  • 4 filetti di acciuga
  • 2 spicchi di aglio
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 4 cucchiai di pangrattato

Ricetta per le cime di rape con acciughe e pangrattato

Per preparare delle gustose cime di rape con acciughe e pangrattato procedete lavando con attenzione le cime di rape, separando le varie cime dai loro gambi e dalle loro foglie. Una volta separata la parte più esterna dei vari gambi, quella più dura e fastidiosa da preparare, procedete a tagliare a tocchetti da 4, 5 cm ciò che rimane. Conservate il tutto, separatamente.

Prendete una pentola e riempite con acqua, portate a bollore e salate. Versatevi all’interno i vari gambi e le foglie, lasciando cuocere il tutto per circa otto minuti. Aggiungetevi le foglie e lasciate bollire per altri tre minuti.

Prendete una padella e riscaldate due cucchiai di olio lasciando cuocere l’aglio fino a diventare biondo. Aggiungetevi i filetti di acciuga e lasciate per 3, 4 minuti, dividendoli in pezzi con il supporto di un cucchiaio di legno.

In un pentolino versate un cucchiaio di olio e aggiungetevi il pangrattato, attendendo che cuocia.

Una volta pronte le cime di rapa scolatele e aggiungetele alla padella con i filetti di acciuga, lasciando saltare e mescolando il tutto. Aggiungetevi il pangrattato. Siete pronti così a servire le vostre cime di rape con acciughe e pangrattato.

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia