News Lecce

Home » Notizie Puglia » News Lecce » Ciclovia dell’Acquedotto pugliese, oltre 39 milioni per la riqualificazione

Ciclovia dell’Acquedotto pugliese, oltre 39 milioni per la riqualificazione

“Ad annunciarlo la viceministra Bellanova.”
Ciclovia dell’Acquedotto pugliese, oltre 39 milioni per la riqualificazione

La Ciclovia dell’Acquedotto pugliese, l’itinerario cicloturistico di oltre 210 km che attraversa Campania, Puglia e Basilicata potrà essere riqualificato e recuperato grazie ai trentanove milioni e cinquecento mila euro del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Ad annunciarlo negli scorsi giorni la viceministra alle Infrastrutture e mobilità sostenibile Teresa Bellanova, la quale, in occasione della Giornata per la Ciclovia dell’Acquedotto pugliese promossa dal Coordinamento dal Basso con il coinvolgimento di oltre 40 realtà locali, ha voluto salutare i cicloesclursionisti nella tappa leccese ai piedi del serbatoio pensile “astronave” di via Armando Diaz, confermando la forte attenzione del Mims.

210 km di itinerario cicloturistico

“Ne sono sicura: la Ciclovia dell’Acquedotto pugliese – ha spiegato sulla sua pagina Facebook la Bellanova – rappresenta una vera e propria scommessa della tutela ambientale e del turismo sostenibile che può aprire nuove strade per lo sviluppo territoriale e il turismo dolce nei territori meridionali. Anche per questo con il PNRR destiniamo circa 40 milioni di euro per il recupero e la riqualificazione degli oltre 210 km dell’itinerario cicloturistico che corre lungo la più importante via d’aqua del Mezzogiorno attraversando un paesaggio in più tratti segreto ma di straordinaria bellezza. Risorse importanti, che si sommano a quelle stanziate dal governo e già in parte erogate. Il ruolo della Regione Puglia, capofila, è in questa fase ancor più rilevante e strategico e io mi auguro si possa istituire presto una Cabina di regia e con una progettazione unica definitiva ed esecutiva, per garantire il pieno e puntuale utilizzo delle risorse, restituendo finalmente alla fruizione questo straordinario itinerario, che oggi è quasi interamente percorribile in bici o a piedi“.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento