Ricetta: Ciceri e tria al profumo di mare
Primi piatti pugliesi

Home » Ricette Pugliesi » Primi piatti pugliesi » Ciceri e tria al profumo di mare, squisita rivisitazione pugliese (videoricetta)

Ciceri e tria al profumo di mare, squisita rivisitazione pugliese (videoricetta)

presentazione ricetta

Video della Ricetta

Ciceri e tria al profumo di mare
Ciceri e tria al profumo di mare
Porzioni
4 persone
Difficoltà
media
Costo
medio
Calorie (per porz.)
600 calorie
Grassi (per porz.)
9 grammi
Preparazione
2 ore e 40 minuti
Cottura
50 Minuti
Tempo totale
2 ore e 40 minuti
presentazione ricetta

Presentazione

La cucina tipica pugliese tende a mescolare molto spesso il profumo del mare a quello della terra, per un’esperienza culinaria unica. Sebbene tante siano le ricette tradizionali del Tacco d’Italia, molte sono le sue rivisitazioni. È questo il caso del primo piatto ciceri e tria al profumo di mare presentato, in collaborazione con Puglia.com, dalla chef Rosamaria Faggiano e Accademia Italiana Chef.

La più conosciuta tria di grano, orzo e ceci viene qui presentata con la variante di mare, resa possibile grazie alla presenza dell’asparago e delle cozze.

ingredienti ricetta

Ingredienti per la ricetta

  • 250g Farina di grano duro rimacinata
  • 150g Farina di orzo
  • 100g Farina tipo 0
  • 250cl acqua
  • 500g cozze sgusciate
  • q.b. Salicornia
  • 2spicchi aglio
  • q.b. Olio evo
  • 200g ceci secchi
  • 70g Cipolla (una)
  • 400g acqua
  • q.b. sale
preparazione ricetta

Preparazione Ciceri e tria al profumo di mare


  1. Prima di iniziare con il procedimento consigliamo di lessare i ceci, tenendoli a mollo per una notte, sbollentati e cotti solo in acqua tiepida con un po’ di cipolla. Sarà utile anche preparare in anticipo le cozze, aprendole a vapore senza dimenticare di conservare l'acqua di cottura che sarà poi riutilizzata per insaporire la crema di ceci.
  2. Nel frattempo frulliamo i ceci, filtriamo l’acqua delle cozze e aggiungiamola ai ceci. Si consiglia di aggiungere ai ceci un po’ di cozze per donare un sapore di mare, e frullare il tutto. La crema di ceci è ora pronta. A questa abbiamo aggiunto l'acqua delle cozze precedentemente conservata. Attenzione, in questo passaggio non sarà necessario salare: la sapidità giusta è già presente nel preparato.
  3. Andiamo ora a cuocere la pasta. Anche qui, per dare più profumo, aggiungiamo gli asparagi di mare.
  4. Prima di scolare la pasta prendiamo una padella con dell’olio caldo dove friggere altra parte di tria. La pasta al contatto con l’olio caldo si gonfia e diventa croccante: lasciamola ora asciugare per far assorbire un po’ d’olio e poi aggiungiamo quest'ultimo alle cozze preparate precedentemente.
  5. Siamo quasi alla fine della nostra preparazione: rimettiamo sul fuoco, riscaldiamo e scoliamo la pasta che avrà raggiunto la cottura desiderata e dopo averla scolata lasciamola saltare in pentola ricordandoci di rimuovere l’aglio non appena mantecata.
  6. Per impiattare, mettiamo sul fondo del piatto la crema di ceci, seguita da trie e cozze. Poi aggiungiamo i ceci precedentemente tostati in padella e la pasta fritta, e decoriamo il piatto con la salicornia a crudo e un giro di olio evo.
Non vi resta che lasciarvi conquistare dal mix di mare e terra: buon appetito!

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento