Barletta: Cavalleria Rusticana e Pagliacci
Eventi provincia BAT

Home » Puglia Eventi » Eventi provincia BAT » “Cavalleria Rusticana e Pagliacci” al teatro Curci di Barletta

“Cavalleria Rusticana e Pagliacci” al teatro Curci di Barletta

Cavalleria Rusticana e Pagliacci
Evento
Cavalleria Rusticana e Pagliacci
Località
Barletta (BT) - Teatro Curci
Data/periodo
4 gen 2019
Orario
21:15
Ingresso
a pagamento

Il teatro Curci di Barletta prosegue anche nel 2019 con i suoi eventi esclusivi, come quello che si terrà il prossimo 4 gennaio dal titolo “Cavalleria Rusticana e Pagliacci“.

La fusione delle due singole opere, rispettivamente l’atto unico “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni e “Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo, ha dato vita allo spettacolo unico pronto ad appassionare e affascinare tutti i presenti.

La trama di “Cavalleria Rusticana”

L’unico atto di Mascagni, andato in scena per la prima volta nel 1890, è ambientata a Vizzini e parla dell’amore che il giovane Turiddu prova nei confronti di Lola, che però si sposa con Alfio. Per questo motivo Turiddu decide di corteggiare Santuzza, vicina di casa di Alfio. L’obiettivo dell’innamorato è quello di incontrare Lola. Santuzza, però, scoprendo il tutto decide di raccontare tutto alla mamma di Turiddu, scatenando un litigio tra i due che finisce al passaggio di Lola in quanto il ragazzo pone fine alla discussione per seguire la sua amata in chiesa. Delusa dal comportamento di Turiddu, Santuzza decide di spifferare il tradimento del giovane irrispettoso a Lola. Terminata la messa, Turriddu offre da bere agli amici e anche ad Alfio, che venuto a conoscenza di tutto, decide di sfidare a duello il rivale in amore. Le ultime parole dell’opera “Hanno ammazzato Cumpari Turriddu” , fanno comprendere allo spettatore la triste fine del giovane.

La storia di “Pagliacci”

L’opera di Ruggero Leoncavallo, rappresentata nel 1892, si ispira ad un delitto accaduto in Calabria. Gaetano Scavello, tutore di Leoncavallo ha una relazione con una donna che è anche l’amata di un certo Luigi D’Alessandro, il quale, accecato dalla gelosia, decide di accoltellare Scavello. Quest’ultimo, prima di morire fa i nomi di chi sono i condannati all’assassinio del padre di Leoncavallo. Leoncavallo in seguito afferma che l’assassinio si svolse sotto i suoi occhi e che fu eseguito da un pagliaccio che aveva appena ucciso la propria moglie, poiché sosteneva di aver trovato tra i suoi vestiti un biglietto di Scavello.

I due intrighi di amori, passioni e gelosie sono pronti per emozionare il teatro Curci di Barletta il 4 gennaio alle ore 21,15.

posizione Mappa

cosa fare Dove dormire, mangiare e bere

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia