News Foggia

Home » Notizie Puglia » News Foggia » Olio di Vieste, una delle realtà più importanti del Mediterraneo

Olio di Vieste, una delle realtà più importanti del Mediterraneo

“Per valorizzare l'extravergine sarà redatta una carta scritta delle varietà dell'olio di Vieste.”
Olio di Vieste, una delle realtà più importanti del Mediterraneo

Il territorio di Vieste, grazie alla sua superficie olivetata di oltre 1300 ettari e una produzione media annua di 1 milione di litri di olio extravergine, si pone tra le realtà olivicole più importanti del Mediterraneo.

Nonostante l’ottimo risultato, però, ancora oggi molti ristoranti non utilizzano le produzioni made in Puglia, ma acquistano i prodotti provenienti dalla grande distribuzione. Per ovviare a questo problema, dunque, l’amministrazione comunale ha deciso di puntare alla Carta degli Oli di Vieste, un vademecun per ricordare le eccellenze del territorio.

Carta degli Oli di Vieste, in cosa consiste

Il progetto, redatto in collaborazione con la tecnologa alimentare del CNA, la dottoressa Sabrina Pupillo, si proporrà come un percorso formativo per olivicoltori, frantoiani, ristoratori e chef della città. Questo percorso, si spera, getterà le basi per una concreta valorizzazione della principale produzione agroalimentare viestana: l’olio extravergine di oliva.

Voluta dall’assessore all’agricoltura Dario Carlino, questa iniziativa è stata redatta in collaborazione con il prof. Tommaso Ganino dell’Università di Parma e verterà sulla gestione dell’oliveto per l’ottenimento di un prodotto di qualità.

Come commentato da Dario Carlino, l’idea di creare una carta di oli di Vieste è nata proprio affinché la stessa possa essere utilizzata dai ristoranti del posto, che così facendo abbandonerebbero la grande distribuzione e offrirebbero alla clientela un’autentica esperienza culinaria partendo da un prodotto del territorio con caratteristiche particolari e con diverse intensità. L’olio viestano, infatti, è conosciuto e apprezzato per il suo sapore fruttato e al tempo stesso amaro e piccante: questo prodotto, dunque, si presta alla perfezione per esaltare ogni singolo piatto della tradizione pugliese.

Prima della stesura della carta degli oli, tuttavia, gli attori della filiera coinvolti nel progetto, saranno formati e informati affinché il prodotto di qualità possa rispondere ai requisiti dell’extravergine non solo dal lato chimico ma anche da quello sensoriale.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento