Puglia Blog

Home » Puglia Blog » Carota di Margherita di Savoia e Zapponeta, coltura tipica delle saline

Carota di Margherita di Savoia e Zapponeta, coltura tipica delle saline

“La carota di Margherita e Zapponeta è un ortaggio estremamente raro e prelibato, caratteristico del territorio delle Saline.”
Carota di Margherita di Savoia e Zapponeta, coltura tipica delle saline

La carota di Margherita di Savoia e di Zapponeta è un prodotto tipico degli arenili nel territorio della Capitanata rinomato in tutta Italia. Il suolo tipico dell’entroterra pugliese è per sua natura particolare, la regione Puglia vanta una conformazione rocciosa e strutturale tale da accogliere alcune colture tra le più caratteristiche dello stato. Il Golfo di Manfredonia, ancora più, grazie alla zona di Margherita di Savoia costellata da aree legate a coltivazioni ricercate per via delle sue saline e delle sue vaste pianure sabbiose. È qui che trovano casa le carote degli arenili, sebbene ormai quasi scomparse.

La carota di Margherita e Zapponeta è coltivata ancora presso pochissimi produttori, ed è caratterizzata da proprietà estetiche ed organolettiche che la rendono una delle più particolari in circolazione. La sua coltivazione è solitamente associata al mese di agosto, periodo entro il quale va terminata la semina del prezioso ortaggio. La variazione rispetto alla carota comune probabilmente si è ottenuta a seguito della protratta autoriproduzione dei semi da parte degli agricoltori della varietà San Lorenzo.

La caratteristica peculiare di questa varietà così speciale di carota risiede nella specifica conformazione del suo fittone, la parte terminale dell’ortaggio. Anche quando è pronto per la raccolta, la sua lunghezza può raggiungere anche i 50 centimetri, superando di gran lunga le altre verdure dello stesso tipo. Degni di attenzione sono anche i valori della carota di Margherita e Zapponeta in termini di croccantezza e dolcezza, decisamente superiori rispetto alla norma. Sono state proprio le sue peculiarità uniche che l’hanno portata progressivamente a sparire dalle tavole dei più golosi e dalle colture tipiche della zona, essendo incredibilmente fragili e predilette dai vari erbivori.

La carota di Margherita e Zapponeta è tuttora reperibile presso poche colture altamente selezionate, che proteggono quello che può essere definito un vero e proprio tesoro in modo che possa tornare a riempire le dispense locali con il suo sapore particolare.


Data:

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Promo Aziende
Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia