News Brindisi

Home » Notizie Puglia » News Brindisi » The Guardian: “Brindisi tra le più belle scoperte del 2021”

The Guardian: “Brindisi tra le più belle scoperte del 2021”

“Brindisi è stata inserita nell'elenco insieme a Cefalù.”
The Guardian: “Brindisi tra le più belle scoperte del 2021”

Il The Guardian, noto quotidiano britannico, torna ad apprezzare la Puglia. Dopo l’articolo dedicato a Pietramontecorvino e Roseto Valfortore, borghi del foggiano, quest’anno l’attenzione è stata spostata su Brindisi, definita “tra le più belle scoperte del 2021”.

Scopri di più su: The Guardian: “Pietramontecorvino e Roseto borghi da visitare”

Brindisi, inserita nell’elenco con Cefalù, è stata descritta da Liz Boulter, che all’interno dell’articolo del The Guardian ha sottolineato come la provincia pugliese conquisti con il suo fascino di città portuale, il cui lungomare è ricco di bar, ristoranti e gelaterie. La descrizione è proseguita con il centro storico, custode di innumerevoli tesori.

Immancabile l’accenno alle Colonne Romane, bellezze classiche vicine al porto in cui è possibile scorgere tracce del glorioso passato di Brindisi.

Scopri di più su: Colonne romane, antica meraviglia architettonica di Brindisi

Perché Brindisi è “tra le più belle scoperte del 2021”

“Nella città pugliese – si legge sul sito Si Viaggia – antico e moderno convivono in armonia. Tracce del suo glorioso passato sono immediatamente visibili nelle Colonne Romane situate presso il porto. Delle due originarie, realizzate in marmo proconnesio probabilmente nella seconda metà del II secolo d.C, solo una è rimasta integra e svetta maestosa per un’altezza di circa 19 metri. Secondo molti studiosi, vennero fatte innalzare dall’imperatore Traiano per celebrare la costruzione della via Appia, nel tratto che da Benevento conduceva a Brindisi”.

“Tante le attrazioni – continua il sito – imperdibili in uno dei gioielli del Salento. Dalla Cattedrale al Museo Archeologico, passando per l’area archeologica di San Pietro degli Schiavoni, che si sviluppa al di sotto del nuovo Teatro Verdi, dove ammirare un autentico spaccato della Brindisi romana. Altro straordinario simbolo del centro storico è il Tempietto di San Giovanni al Sepolcro, dalla particolare pianta circolare, testimone del passaggio dei crociati e dei pellegrini che da qui raggiungevano la Terra Santa. A conquistare gli inglesi è anche il fascino del magnifico Castello Svevo, conosciuto come “castello di terra”, voluto da Federico II nel 1227 e attualmente adibito a Comando della Marina Militare”.


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento