Barletta: Boldini. L’incantesimo della pittura. Capolavori dal Museo Boldini di Ferrara
Eventi provincia BAT

Home » Puglia Eventi » Eventi provincia BAT » “Boldini. L’incantesimo della pittura” in mostra a Barletta

“Boldini. L’incantesimo della pittura” in mostra a Barletta

Boldini. L’incantesimo della pittura. Capolavori dal Museo Boldini di Ferrara
Evento
Boldini. L’incantesimo della pittura. Capolavori dal Museo Boldini di Ferrara
Località
Barletta (BT) - Pinacoteca De Nittis
Data/periodo
dal 7 Dic al 3 Mag 2020
Orario
dalle 9:00 alle 19:00
Ingresso
a pagamento

La bellezza è di casa nella Pinacoteca De Nittis di Barletta, pronta ad aprire le porte agli splendidi capolavori di Giuseppe Bodini, artista emblema della pittura italiana ed europea a cavallo tra Ottocento e Novecento.

La mostra dal titolo “Boldini. L’incantesimo della pittura. Capolavori dal Museo Boldini di Ferrara”, aperta al pubblico dal 7 dicembre al 3 maggio 2020, rappresenta la prima monografica mai dedicata in Puglia al celebre ritrattista rappresentante della Belle Époque, collega di Giuseppe De Nittisa Parigi.

Noto per l’eleganza raffinata dei suoi quadri, Boldini ha immortalato i protagonisti dell’epoca, da Robert de Montesquiou alla marchesa Luisa Casati, dalla Contessa de Leusse alla Principessa Eulaliae Fuoco d’artificio, riflettendo in loro l’immagine di quel preciso momento storico e culturale.

Nelle 70 opere esposte, provenienti dal Museo Boldini di Ferrara, risaltano subito agli occhi gli abiti attraenti, sguardi sornioni, stoffe pregevoli e ambientazioni lussuose: sarà tracciata la parabola dell’artista emiliano attraverso ogni aspetto della sua produzione, dal paesaggio alla natura morta, dalle vedute di città al ritratto.

Boldini – De Nittis, tra Barletta e Ferrara

Grazie ad un patto di collaborazione, il Palazzo dei Diamanti di Ferrara ospiterà quasi in contemporanea una grande esposizione dedicata al pittore barlettano Giuseppe De Nittis, come se ci fosse uno scambio di opere tra due grandi artisti nonché amici. Le due mostre andranno a rappresentare non solo la degna conclusione di un progetto fortemente voluto dalle due Istituzioni museali, ma anche la piena attuazione di un produttivo scambio culturale e professionale tra enti pubblici.

L’arte di De Nittis, benché ancorata ai paesaggi e alle atmosfere pugliesi, è attraversata da un’anima europea. Proprio questa sua peculiarità gli hanno permesso di catturare gli scorci più belli della sua amata città natale, come anche l’affascinante grigiore delle nebbie londinesi e gli sfondi mozzafiato dei boulevard parigini.

Chiuso il 25 dicembre e 1° gennaio.

video

Video

posizione

Mappa

cosa fare

Dove dormire, mangiare e bere

Riproduzione riservata © Serviziweb Srl. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:

Turismo e curiosità
Eventi e sagre
Ricette pugliesi
Notizie rilevanti
Sconti e offerte
Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento