News Bari

Home » Notizie Puglia » News Bari » Bari è la prima città al mondo mappata in realtà aumentata 3D

Bari è la prima città al mondo mappata in realtà aumentata 3D

“Insieme a Helsinki, Bari è tra le primissime città al mondo a essere dotata della realtà aumentata.”
Bari è la prima città al mondo mappata in realtà aumentata 3D

Bari è la prima città in tutto il mondo ad avere una sua copia in realtà aumentata, costituita da nuvole di punti in 3D, disponibile su un’app scaricabile sia su iOS che su Android.

Ac Tourist, questo il suo nome, è il risultato di un accurato lavoro condotto da una startup tutta made in Puglia il cui team barese in soli 3 mesi ha mappato oltre 100 (su 117 kmq) di città, costruendo, implementando la tecnologia Open Spatial Computing Referenze Platform (OSCP), una vera e propria infrastruttura all’interno della quale trovano spazio oltre 4.500 oggetti come monumenti, edifici, attività commerciali e servizi, con relative informazioni utili e immagini degli interni.

Realtà aumentata, come funziona

Il progetto, interamente realizzato a Bari, è certificato dall’associazione internazionale che crea gli standard globali e supporta le soluzioni di realtà aumentata in tutto il mondo, la Open AR Cloud (OARC).

Questo meccanismo, inoltre, sarà costantemente ampliato sia dal team della startup che dagli utenti, che possono aggiungere o aggiornare gli oggetti già mappati direttamente dall’applicazione.

Con l’app AC Tourist– che riesce con precisione al centimetro a determinare la posizione e la direzione dello sguardo dell’utente – basta puntare la fotocamera di uno smartphone su un edificio per visualizzare informazioni utili in modalità AR: dai dati storici sull’edificio alle aziende in esso presenti fino alle recensioni di TripAdvisor inerenti alle attività ristorative o ricettive inquadrate dallo smartphone

«La tecnologia usata per mappare Bari – spiega la СEO Katherina Ufnarovskaia – è tra le più dinamiche e semplici esistenti, motivo per cui sta riscuotendo l’interesse di altre città italiane e mondiali, impegnate nello sviluppo di servizi previsti dalle smart city. La piattaforma consente di ricevere, registrare, scambiare e segnalare la posizione geospaziale precisa al centimetro e l’orientamento di qualsiasi oggetto, in modo da capire immediatamente dove ci si trova e cosa si ha di fronte; la mappa virtuale è, infatti, perfettamente sovrapponibile alla città reale». «Esistono molte possibilità di sviluppare business basati su questa infrastruttura – aggiunge Ufnarovskaia – e siamo felici di aver consentito a Bari di essere, insieme a Helsinki, tra le primissime città al mondo a esserne dotate. Abbiamo colto al volo la possibilità di sfruttare la rete 5G e siamo certi che nei prossimi anni la nostra infrastruttura sarà utilizzata come base per veicolare tutti i servizi per le smart city. All’estero siamo già al lavoro a Seattle, San Pietroburgo, Mosca, Amsterdam, New York e Barcellona».


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:






Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento