News Bari

Home » Notizie Puglia » News Bari » Realtà aumentata, a Bari operazione in concomitanza con Napoli

Realtà aumentata, a Bari operazione in concomitanza con Napoli

“Il paziente sta bene ed è stato dimesso dopo qualche giorno.”
Realtà aumentata, a Bari operazione in concomitanza con Napoli

Si è tenuto in questi giorni un intervento senza precedenti al Policlinico di Bari. Grazie alla realtà aumentata, il dottor dottore Gennaro Martines nella sala operatoria del nosocomio pugliese è riuscito a operare in concomitanza con il collega di Napoli, il professore Mario Musella, scambiandosi in diretta pareri e note tecniche sull’intervento di chirurgia bariatrica.

L’operazione di resezione gastrica in realtà aumentata si è conclusa con successo, tanto che il paziente è stato dimesso senza complicanze. Tutto ciò si è reso possibile grazie all’innovativa piattaforma multimediale che il Policlinico di Bari ha messo a disposizione dei chirurghi, che così possono trasmettere l’intervento a distanza e quindi lavorare insieme.

Dopo i rallentamenti forzati a causa del Covid è ripreso a pieno regime il trattamento chirurgico dell’obesità presso il Policlinico di Bari, che da circa vent’anni ha come riferimento il reparto di chirurgia generale “Rubino” diretto dal prof. Donato Francesco Altomare e riconosciuto dalla Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità (S.I.C.OB.).

Perché l’obesità è una patologia cronica e come agire

Come spiegato dal professore Altomare, l’obesità deve essere considerata una vera patologia cronica che predispone a malattie cardiovascolari, respriratorie, neoplasia e diabete e può anche causare una morte precoce. “Attualmente – ha aggiunto – nonostante si stiano facendo passi in avanti nel campo delle terapie mediche, l’unico vero trattamento dell’obesità patologica, è quello chirurgico. L’unico che consente di migliorare e addirittura risolvere gran parte delle comorbilità associate e di mantenere i risultati sul calo ponderale a lungo termine”.

Il programma di chirurgia bariatrica del Policlinico di Bari offre numerose opzioni chirurgiche (bendaggio gastrico, sleeve gastrectomy, mini gastric by-pass) in associazione all’endoscopia bariatrica (posizionamento di palloncino intragastrico, BIB, etc), molto importante nel trattamento delle complicanze legate a questo tipo di procedure e alla importante gestione del follow-up di questi pazienti.

“La sperimentazione dell’intervento in realtà aumentata – ha concluso il dottore Gennaro Martines, delegato regionale della S.I.C.OB. – è stato molto interessante, la piattaforma multimediale che ci è stata messa a disposizione da un’azienda potrà tornare utile in futuro, anche a scopo educazionale in ambito universitario, per la formazione dei giovani chirurghi”. 


Data:

Riproduzione riservata. La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Non riceverai spam ma messaggi in base agli interessi selezionati. Potrai inoltre annullare l'iscrizione in ogni momento.

Seleziona gli argomenti a cui sei interessato:










Inserisci Azienda
Crea la tua Email
Promuovi Evento