News Bari

Home » Puglia Notizie » News Bari » Bando “Periferie Aperte”, in provincia di Bari 100 milioni in arrivo per 36 Comuni

Bando “Periferie Aperte”, in provincia di Bari 100 milioni in arrivo per 36 Comuni

Parchi, aree pedonali e tempo libero: sono gli “eletti” del bando ministeriale “Periferie aperte”, nel quale la città metropolitana di Bari si è classificata in prima posizione, incassando 41 milioni di euro per 37 azioni strategiche di riqualificazione dello spazio pubblico in 36 Comuni che complessivamente hanno un valore di 100 milioni. Il progetto complessivo, presentato ieri, prevede la riqualificazione di 11 piazze, la creazione di 17 parchi urbani polifunzionali, il rafforzamento del greening urbano in 18 Comuni, 11 nuove aree sportive attrezzate, l’implementazione di nuovi dispositivi di sorveglianza e gestione della sicurezza in 17 Comuni, la riqualificazione di 9 vettori di mobilità ciclo pedonale, per un totale di 2 milioni di metri quadri di superficie riqualificata e riconvertita. Tutti gli interventi previsti nel programma “Periferie aperte” sono legati da un unico tema condiviso: la bellezza. E’ stato infatti previsto un sistema di museo diffuso delle periferie attraverso la realizzazione di 41 opere d’arte site specific disegnate da giovani collettivi di artisti e urban designer (installazioni, sculture, writing, street art).

“Museo diffuso” e “rigenerazione” le parole d’ordine

“Siamo orgogliosi – ha spiegato il sindaco Antonio Decaro – della qualità di tutti gli interventi proposti che sono coerenti e connessi tra loro secondo una logica di riqualificazione e fruibilità da parte dei cittadini con una vocazione spiccata per la bellezza, le attività del tempo libero, lo sport e il verde pubblico. Siamo partiti dall’idea che ogni periferia può e deve diventare centro di attività e integrazione urbanistica e sociale, per questo abbiamo prestato attenzione non solo alla funzionalità dei progetti, al rapporto di questi con gli hub trasportistici dell’area metropolitana, ma anche alla bellezza degli stessi progetti, affinché le periferie non siano percepite solo come luoghi degradati, ma spazi urbani belli da vivere e di cui prendersi cura. Siamo soddisfatti, infine, delle risorse attivate intorno a questo progetto, visti tutti i soggetti pubblici e privati coinvolti per un ammontare di oltre 60 milioni di investimenti tra pubblico e privato”.


Data:

Inserisci Azienda Puglia
Crea Email Personalizzata
Segnala Evento Puglia